Sierra Nevada, sciare sulle vette più a sud d’Europa

sciare in Spagna CC Roberto Carpintero
Questo articolo è una tappa del viaggio di Evelyn in Andalusia. Leggi l’itinerario completo qui »

Dichiarata Riserva della Biosfera, la Sierra Nevada è una delle aree di maggior ricchezza naturalistica in Spagna. Si estende dalla zona sud-orientale di Granada fino alla provincia di Almería e comprende le due cime più alte della Penisola Iberica: il Mulhacén (3.479 metri) e il Pico del Veleta (3396 m). C’è una peculiarità, però, che contraddistingue più di ogni altra la Sierra Nevada. Questo imponente complesso costituisce la destinazione sciistica più meridionale d’Europa. Ed è proprio durante la stagione delle nevi, precisamente nel periodo natalizio, che noi ci godiamo una piacevolissima giornata sulle vette di questa spettacolare catena montuosa.

Sciare sulla Sierra Nevada

Le piste della Sierra Nevada sono tra le migliori per sciare in Spagna, qualità che si deve soprattutto alla loro posizione geografica privilegiata. La vicinanza della Sierra al Mar Mediterraneo garantisce, infatti, ottime condizioni meteorologiche, con splendide giornate assolate in gran parte della stagione. Nei giorni migliori, quando il cielo è particolarmente terso, salendo sulle piste del Veleta e della Laguna si può addirittura intravvedere il mare e la costa mediterranea, uno spettacolo indimenticabile per chi ha la fortuna di viverlo.

Pur trattandosi di una riserva, sulla Sierra Nevada natura e strutture di accoglienza turistica convivono in perfetta armonia. Per chi come noi è sprovvisto di attrezzature, esistono numerosi punti di noleggio. Non mancano poi scuole di sci, hotel, bar, ristoranti, negozi per gli appassionati di shopping e nursery con intrattenimento per i più piccoli, che possono anche divertirsi con attrazioni esclusive, come la slitta russa, una sorta di montagna russa che scende sulla neve.

Una delle attrazioni più sorprendenti è lo sci notturno. Se le condizioni meteorologiche lo consentono, di sabato vengono organizzate discese serali, solitamente dalle 19.00 alle 21.30. Proprio alla Sierra Nevada spetta il merito di essere stata la pioniera dello sci notturno in Spagna, con discese organizzate fin dal 1994 sulla pista El Río. Si tratta di un percorso piuttosto semplice, perciò alla portata di chiunque scii abitualmente. In occasioni particolari, vengono programmate escursioni serali sulla pista Neveros, presso la quale, durante i Campionati del Mondo di Sci alpino 1996, è stato installato un sistema di illuminazione speciale. Questa pista è considerata da molti la migliore d’Europa per le discese notturne, ma è adatta solo a gli sciatori esperti.

Divertirsi sulla Sierra Nevada

La Sierra Nevada non è solo sinonimo di sci alpino. Una volta concluse le spassose fatiche sportive, ci si può immergere in notti che non hanno nulla da invidiare al resto della Spagna. Tra le varie attrattive proposte, oltre a pub e discoteche, vi sono cinema, pattinaggio sul ghiaccio, shopping serale e una moltitudine di altri divertimenti per ogni gusto e fascia d’età. Chi desidera trascorrere la serata in città, con una quarantina di minuti d’auto, può raggiungere la vicina Granada, una delle più affascinanti mete andaluse.

Informazioni utili

Come arrivare in Sierra Nevada. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Granada (a soli 35 Km), Málaga o in alternativa Almería. Dall’Italia, le tre città sono raggiungibili attraverso voli con compagnie di bandiera (Alitalia e Iberia). Nel corso dell’anno sono, inoltre, programmate diverse tratte low-cost tramite Ryanair, Vueling e Easy-Jet. Una volta giunti in Spagna, l’ideale è noleggiare un’auto. Da Granada è disponibile anche un servizio giornaliero di autobus che conduce alla principale località sciistica della Sierra: Monachil.

Prezzi degli Skipass. Il prezzo degli skipass giornalieri è di circa 43 Euro per gli adulti e di 26 per i bambini. Esistono anche skipass validi cinque giorni, il cui costo si aggira sui 192 Euro per gli adulti e 115 per i più piccini.

Dove dormire: Casa Rural Fuente La Teja

Il viaggio in Andalsia continua… A Siviglia