Categorie
Sri Lanka

Sri Lanka in treno per viaggiatori lenti

Le meraviglie dello Sri Lanka con i ritmi lenti dei treni locali a contatto con la popolazione: la metropoli afosa, la natura, le montagne, le spiagge del sud.

Non capita tutti i giorni di sentire qualcuno parlare dello Sri Lanka, terra remota e non da tutti conosciuta, ancor meno sono le persone che possono dire di averla visitata. Forse a causa della scarsa informazione troppo spesso una delle mete più belle che l’Asia ha da offrire viene dimenticata; eppure le meraviglie che questa terra ha da offrire sono così tante che potrebbero lasciare a bocca aperta chiunque.

Se poi siete titubanti poichè avete dei dubbi sul livello di sicurezza locale allora potete stare tranquilli: i cingalesi sono tra le popolazioni più cordiali dell’Asia. Le uniche seccature potrebbero presentarsi se siete donne in viaggio da sole: può capitare talvolta di venire infastidite, in modi insistenti anche se non necessariamente pericolosi. Se siete viaggiatrici solitarie dovrete comunque armarvi di spirito di adattamento e di un carattere solido e deciso in caso si presentino tali situazioni. Se siete in famiglia o con un gruppo di amici non avrete alcun genere di problema. Per il resto niente altro da segnalare, è comunque consigliabile usare buon senso sempre e ovunque.

Partiamo dalla capitale Colombo. Effettivamente non c’è molto da vedere; se si dovesse giudicare tutto il Paese solo in base a questa sporca, afosa e rumorosa metropoli allora sarebbe davvero difficile poter descrivere un quadro positivo. Per chi ama il genere qualche sorta di fascino decadente lo si può trovare agevolmente e passeggiare nelle zone vecchie suscita un brivido emotivo se questo è ciò che si sta cercando, ma se i vostri gusti non si rispecchiano in questa descrizione, allora vi conviene recarvi altrove alla svelta.

Dalla capitale andare a sud, ovest o est è indifferente, la bellezza è ovunque e dista pochi chilometri che si possono percorrere in una quantità smodata di ore di treno. Per tutti gli amanti dello slow travel: avete appena trovato la vostra mecca.

Un centinaio di chilometri si possono percorrere facilmente in 6-10 ore con qualsiasi mezzo pubblico, il che potrebbe sembrare una tragedia ma quando ci si ritrova seduti sulla soglia della carrozza con le gambe a penzoloni di fuori, il vento tra i capelli, il paesaggio che muta dalla pianura alle montagne fino ad arrivare al mare, l’erba che vi accarezza i piedi e il popolo cingalese intorno a voi che canta felice e vi fa partecipe mostrando una cordialità mai vista prima d’ora in vita vostra allora a quel punto le 10 ore inizieranno a sembrarvi addirittura troppe poche. L’idea di noleggiare una macchina sparirà completamente dalle vostre menti e sarete felici di essere li, in quel preciso momento a godervi qualcosa di unico.

Sri Lanka: Tuktuk
Foto di Francesco Biestro

Verso est le tappe obbligatorie saranno Kandy, che ha davvvero pochissimo da offrire ma sarà una fermata necessaria per spezzare il viaggio; Ella, che è un paesino meraviglioso dove fare escursioni verso Ella Rock, prendere una suggestiva foto del Ponte dei 9 archi, passare una bella serata in uno dei tanti locali che offrono una vita notturna altrimenti introvabile se non lungo le coste. I prezzi poi sono veramente modici (per non dire risibili) andando da 1 Euro per il biglietto del treno/bus, 1.50 Euro per un pasto, 4 Euro per dormire.

Se invece volete rilassarvi allora puntate sulla costa, posti come Weligama, Tangalle o Unawatuna sono veri e propri paradisi per chi ama le spiagge tropicali e il surf (leggero, non siamo in California), con sistemazioni adatte a tutte le tasche ed esigenze, dal mega resort 5 stelle fino alla stamberga per squattrinati avventurieri.

Sri Lanka: spiaggia
Foto di Francesco Biestro

Insomma questo paese è il paradiso di ogni viaggiatore dal portafoglio magro, coloro che cercano di vedere il mondo da una nuova angolazione e stanchi delle solite metropoli senza anima. Il tutto poi è di una semplicità quasi disarmante, basta piazzarsi a una fermata, aspettare il primo mezzo in arrivo e dire la vostra destinazione, loro faranno il resto. Che sia dall’indicarvi il posto giusto dove prenderlo, al ritirare i vostri bagagli fino al chiamarvi quando è ora di scendere.

Itinerario Sri Lanka in 5 tappe

1a tappa: Colombo
2a tappa: Ella
3a tappa: Adam’s Peak
4a tappa: online prossimamente
5a tappa: online prossimamente

Voli Sri Lanka: Con Air India a partire da 225 Euro su Skyscanner
Articoli correlati

Prizren e il patrimonio culturale del Kosovo

Se in Kosovo potrete visitare una sola città, la vostra scelta ricadrà probabilmente sulla città di Prizren, importante centro culturale del paese balcanico.

Sardar Market, l’anima di Jodhpur

Se il glorioso passato di Jodhpur, la città blu del Rajasthan, è racchiuso nelle alte mura del forte di Mehrangarh, la vera anima di questo centro abitato è il mercato, aggrovigliato come edera alla Clock Tower nella piazza principale.

Itinerario in Kosovo tra montagne e monasteri

Nel Kosovo a maggioranza albanese, i monasteri serbo-ortodossi di Peć e Decani sono protetti dall’esercito internazionale della NATO impegnato per mantenere la pace in questo territorio.

Hoi An: cosa vedere in due giorni

Situata sulla costa centrale del Vietnam, la piccola cittadina storica di Hoi An vi incanterà con la sua atmosfera fiabesca e l’ampia offerta culinaria.