California: Pismo Beach e altre spiagge

Pismo Beach, California Foto di Davide D'Amico (CC)
Questo articolo è una tappa del viaggio di Enrico in California. Leggi l’itinerario completo qui »

Ci lasciamo alle spalle Buellton la mattina presto. Complice il fuso orario non assorbito, ci svegliamo poco dopo l’alba e alle 8 siamo già in macchina. La strada è deserta, il cielo è azzurro terso, il sole inizia a scaldare l’aria del mattino. Ci dirigiamo verso la costa. A Lompoc ci fermiamo a comprare l’acqua e chiediamo indicazioni per le spiagge.

California, spiaggia Ocean BeachProseguiamo verso ovest annusando l’aria salmastra dell’oceano che inizia a farsi sentire. A un certo punto ci troviamo improvvisamente in mezzo alla nebbia. E’ un fenomeno non inusuale sulla costa della California, soprattutto nelle prime ore del mattino. Siamo sulle dune di Ocean Beach, una spiaggia sconfinata, deserta, primitiva. A causa della nebbia il sole fatica a filtrare. Qualche pescatore. Non fa freddo ma neanche abbastanza caldo per tuffarsi nelle onde, ma alcuni bambini latinos non la pensano allo stesso modo. Il paesaggio è quasi lunare. Avvolti nel silenzio ovattato ci sdraiamo sulla sabbia appena tiepida. Mi viene da pensare al romanzo La Strada di Cormac Mc Carthy, la scena in cui l’uomo e il bambino giungono davanti al mare.

A scuoterci dal torpore sono i primi richiami della fame. Risaliamo in macchina e puntiamo verso nord. Solo pochi chilometri di strada a arriviamo a Pismo Beach, una popolare località della baia di San Luis Obispo. La spiaggia è molto grande e il paesaggio circostante è splendido. Il vento sta spazzando gli ultimi banchi di nebbia aprendo un cielo azzurro così scintillante da far male agli occhi. La cittadina, dedicata quasi esclusivamente al turismo è decisamente rilassante. In mare qualche surfìsta si cimenta con un mare spettacolare ma poco invitante per una nuotata, sia per la temperatura dell’acqua molto bassa sia per il vento sempre più forte.

Pismo Beach, MoPer pranzo andiamo ad abbuffarci di buonissimi hamburger e patatine da Mo, un localino molto semplice e molto californiano. Poi di nuovo in spiaggia per una siesta nella sabbia calda, quindi una passeggiata sul Pismo Pier (il molo) a curiosare tra negozi di abbigliamento sportivo e bancarelle di souvenir. Un pomeriggio di totale relax e poi si riparte per la vicina San Luis Obispo, vivace cittadina universitaria. Ci fermeremo a dormire nel solito anonimo motel e ceneremo al gradevolissimo Novo Restaurant, locale alla moda con cucina fusion mediterranea, musica jazz, tavoli all’aperto in mezzo agli alberi e al ruscello.

 

Il viaggio in California continua… A Big Sur