Canarie, le spiagge più belle dell’arcipelago

spiagge Canarie - Lanzarote Playa del Papagayo, Lanzarote | CC IVAN 63

Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, e ancora Lanzarote, La Palma e La Gomera. Sono le isole principali dell’arcipelago delle Canarie, comunità autonoma della Spagna, proprio di fronte alle coste desertiche del Sahara. Assaltate ogni anno dai turisti di tutto il mondo, in cerca di una pausa estiva nel cuore dell’inverno, grazie alle temperature miti che le caratterizzano nei mesi freddi, oppure a caccia di sole e di mare nelle estati rinfrescate dalle brezze oceaniche. Isole affascinanti ed esotiche, per i loro tratti tropicali e l’origine vulcanica che caratterizza i paesaggi emozionanti dell’entroterra e delle coste. Isole figlie del fuoco e baciate da un mare cristallino, le cui tinte cangianti si incontrano e si scontrano con i colori intensi e contrastanti dei litorali delle Canarie. Ma quali sono i luoghi più affascinanti in cui rilassarsi e godere di questo spettacolo? Ecco una proposta, la nostra personale “top 5” delle spiagge delle Canarie.

1. Lanzarote: Playa del Papagayo

All’estrema punta sud dell’isola di Lanzarote, forse la più famosa delle Canarie, si trova un luogo di indescrivibile bellezza. Punta del Papagayo, o Punta del Pappagallo, è raggiungibile soltanto attraverso i sentieri e le strade sterrate del parco che ne tutela la bellezza. Bisogna spendere pochi euro per accedervi con l’automobile e dunque raggiungerla a piedi, ma la spiaggia del Pappagallo merita davvero una visita. Il mare blu si tinge di turchese nella piccola baia di sabbia chiara e finissima, circondata dagli imponenti scogli neri di roccia lavica che contraddistinguono le Canarie. La Punta de Papagayo ospita circa sei spiaggette intervallate dai piccoli scuri promontori, tutte tranquille e tutte molto belle.

2. Fuerteventura: Playa de Jandia

Fuerteventura è la seconda isola per estesione dell’arcipelago e probabilmente la più arida e torrida. Si tratta di una meta perfetta per chi cerca relax, lontana dal caos di turisti di Lanzarote, Tenerife e Gran Canaria, frequentata da visitatori più tranquilli e caratterizzata da atmosfere più rilassate. Proprio come quelle di Playa de Jandia, da molti considerata la più bella spiaggia dell’isola. Oltre venti chilometri di sabbia dorata e di acque cristalline, di un blu intenso e spettacolare. Una spiaggia di dune brillanti che si stagliano contro un cielo quasi sempre limpido, intervallate solo raramente da residui di sabbia scura e vulcanica. Un paradiso di relax e di sole.

spiagge Canarie: Fuerteventura

CC Victor R. Ruiz

3. Gran Canaria: Maspalomas

Il deserto del Sahara è lì, a pochi chilometri di distanza, oltre le spiagge della vicina costa nordafricana. Eppure, forse, non servirà coprire il braccio di mare che separa Gran Canaria dal continente, per godere dello spettacolo del deserto. Una porzione di Sahara infatti sembra essere a portata di mano, negli splendidi ambienti di Maspalomas. La spiaggia, meravigliosamente arida nelle sue sabbie finissime, si trova al di là di una serie di dune piuttosto alte, battute dal vento e protette dalla riserva naturalistica omonima. Si può raggiungere a dorso di mulo, attraversando la riserva assieme alle guide del parco. Gli oltre diciassette chilometri di spiaggia ininterrotta sono uno spettacolo davvero imperdibile.

4. Tenerife: El Bollullo

Tipica e meravigliosa baia del nord di Tenerife, caratterizzata da spiagge nere, le cui sabbie sono il frutto della frammentazione secolare delle rocce vulcaniche scaturite dal cuore in fiamme della terra. Il blu del mare incontra i toni scuri della spiaggia, circondata e incorniciata dal verde brillante delle palme e dei bananeti che discendono dai pendii della Valle de Orotava. La vallata è un verdeggiante fiume di vegetazione che pare gettarsi nell’oceano in un grande tuffo, direttamente dalle pendici del Teide, il grande vulcano dalla cima innevata che domina Tenerife. Un incontro fortunato di terra, mare e natura è l’origine della bellezza toccante di El Bollullo, raggiungibile solo a piedi dal ristorante El Bollullo, nella zona di El Rincón.

spiagge Canarie - Tenerife

CC Javi

5. La Palma: Faro de Fuencaliente

La Palma è una piccola isola molto tranquilla e molto molto bella. Uno dei luoghi giustamente famosi di La Palma è il Faro de Fuencaliente. Proprio accanto alla provvidenziale guida notturna per i marinai dell’Atlantico canarino, una spiaggia tipica dei paesaggi vulcanici dell’arcipelago incontra l’oceano in un felice matrimonio di colori. Il nero delle sabbie vira verso un ocra caratteristico proprio in prossimità della risacca, e questa tinta viva del fondale continua fino a far sembrare color ocra le acque stesse, che più al largo cedono al turchese limpido. Tutto attorno un ambiente brullo e incontaminato, da attraversare lungo i molti sentieri e le passeggiate che conducono al promontorio del faro.

Dove dormire. A Lanzarote, vicino a Playa del Papagayo, c’è l’Hotel H10 Rubicón Palace, che più nello specifico si trova a Playa Blanca; l’Aparthotel Esquinzo Y Monte del Mar sorge poco distante da Playa de Jandia, a Fuerteventura; per pernottare vicino a Maspalomas de Gran Canaria, una possibilità è l’Hotel Dunas Mirador; a Tenerife, c’è lo splendido Hotel Rural Victoria a La Orotava; nei pressi di Fuencaliente de La Palma: Apartamentos Y Bungalov Finca Colon.

Come arrivare. Gli aeroporti di Lanzarote, Gran Canaria, Fuerteventura e Tenerife sud sono raggiungibili dall’Italia e dall’Europa con voli di linea, low cost, e charters, quotidianamente. Alcune isole minori, invece, con voli interni gestiti prevalentemente da Binter Canarias. I porti delle Canarie sono raggiungibili in traghetto dalla Spagna grazie alle navi di Acciona Transmediterranea che salpano dal porto di Cadice, nella provincia di Almeria.