Non solo Machu Picchu, 5 siti Inca da vedere in Perù

Siti Inca in Peù Salineras de Maras | Diego Delso

Quando si pensa al Perù, la prima cosa che viene in mente è sempre Machu Picchu. Effettivamente la Città Perduta degli Inca è un posto incredibile, senza dubbio degna del titolo di meraviglia del mondo. Si trova a 2350 metri di altezza, appollaiata sulla cima di una montagna nel cuore della foresta amazzonica: nessuno sa con certezza come e perché sia stata costruita in un luogo tanto ostile.

Machu Picchu è rimasta nascosta e dimenticata per secoli, finché l’archeologo statunitense Hiram Bingham la scoprì nel 1901. Oggi è il simbolo del Paese e una delle destinazioni più turistiche al mondo. Nonostante il governo peruviano abbia fissato una serie di norme per evitare il sovraffollamento, le orde di visitatori rovinano inevitabilmente l’atmosfera suggestiva e il fascino del luogo.

Se avete in programma un viaggio in Peru, prenotate i vostri biglietti per Machu Picchu con largo anticipo. E soprattutto non limitatevi alla visita della Città Perduta: la Valle Sacra è costellata di antichi resti e meraviglie Inca, meno conosciute ma altrettanto affascinanti. Il nostro consiglio è di tenere come base la città di Cusco, un vero gioiello a 3339 metri di altezza, e raggiungere questi cinque siti in giornata con mezzi locali.

1. Il sito di Saqsaywaman

Sito Inca Saqsaywaman

Saqsaywaman | Giulia Viganò

Saqsqywaman è un’imponente rovina appena sopra Cusco, raggiungibile a piedi dal centro città. Per quanto sembri immenso, il sito rappresenta appena il 20% della struttura originaria, che poteva accogliere ben diecimila persone. Mentre passeggiate per le sue vie, provate a immaginare il lavoro e la fatica immane di chi l’ha costruito. Nel 1536 fu sede di una violenta battaglia con gli Spagnoli che smantellarono buona parte del sito per costruire nuove case. Oggi rimangono i bastioni a zigzag, che formavano i denti della testa del puma, creatura sacra agli Inca: il centro di Cusco rappresenterebbe invece il corpo dell’animale. Oltre al ruolo di fortezza, Saqsqywaman era sede di importanti riti religiosi e probabilmente campo di addestramento per i giovani guerrieri.

2. Le terrazze circolari di Moray

Sito Inca di Moray, Perù

Sito Inca di Moray | Giulia Viganò

Moray si trova a circa 50 chilometri da Cusco. Qui non troverete templi o fortezze, ma una serie di terrazzamenti circolari concentrici infossati nel terreno. Il più grande è lungo 225 metri e raggiunge i 35 metri di profondità. Secondo le teorie più accreditate, le terrazze di Moray erano una sorta di laboratorio agricolo Inca per sperimentare coltivazioni a latitudini e temperature differenti: pensate che la temperatura tra la sommità e la base della valle può variare di ben 15 gradi. Potete camminare intorno alle terrazza, scendere al loro interno o osservarle da lontano: la somiglianza con i misteriosi cerchi nel grano è al davvero impressionante.

3. Le Saline di Maras

Saline di Maras, Perù

Saline di Maras | Christian Bellazzi

Le saline di Maras sono uno di quei luoghi che dimostrano quanto fosse tecnologicamente avanzata la civiltà Inca. Si tratta di un complesso di circa tremila pozze di sale, ciascuna grande circa quattro metri e profonda trenta centimetri. La loro formazione è antichissima, addirittura risalente al 200 d.C. L’acqua salina esce dal sottosuolo attraverso un pozzo chiamato Qoripujo e viene dirottata a tutte le altre pozze da un sistema idraulico estremamente complesso. Le saline di Maras creano un gioco di luci e colori unico e un paesaggio molto suggestivo, quasi lunare – il tutto a soli 40 chilometri da Cusco.

4. Chinchero

Chinchero, Perù

Chinchero | Giulia Viganò

Chincero è uno dei pochi paesi della regione ancora sconosciuto al turismo di massa, nonostante disti solo trenta chilometri da Cusco. Il villaggio è rimasto pressoché intatto ed è famoso per il mercato artigianale che si tiene nella piazza centrale, davanti alla chiesa coloniale. Qui potete comprare, o addirittura barattare, i migliori tessuti colorati peruviani, zaini e ponchi. Immerso in una natura incantevole a 3773 metri di altezza, Chincero ospita alcuni resti inca, mura e vasti terrazzamenti. Passeggiate per le sue vie e godetevi la tranquillità del luogo.

5. Ollantaytambo

Ollantaytambo

Ollantaytambo | Ryan Somma

A circa un’ora e mezzo di bus da Cusco, Ollantaytambo è sosta di molti viaggiatori in direzione Machu Picchu: è da qui che partono i treni per la Città Perduta. Se potete, fermatevi un giorno e una notte per respirare l’atmosfera di questo villaggio dove il tempo sembra essersi fermato.

Il sito archeologico di Ollantaytambo, l’unico forse ad aver resistito a un assedio dei conquistadores spagnoli, si trova sulle montagne che circondano il paese. Avventuratevi per le strette scalinate, dove incontrerete ampie terrazze, resti di templi e massicci blocchi di pietra, fino ad arrivare al Tempio del Sole, magnifico centro cerimoniale posto sulla cima. Il panorama sull’intera valle e il villaggio è eccezionale – e guardando con attenzione la montagna di fronte a voi, potrete scorgere un enorme profilo umano scolpito nella roccia, probabilmente il volto del Dio Viracocha, e un granaio a poca distanza.

Dove dormire: Sol Ollantay Hotel