Mangiare a Bangkok: 5 piatti e 5 locali

Mangiare a Bangkok Bangkok Streetfood | mattmangum

Bangkok è da sempre la capitale asiatica dello street food. Quest’anno per la prima volta anche la Guida Michelin ha deciso di occuparsi della città thailandese, premiando con due stelle ben tre ristoranti, e con una stella altri 14 locali. Anche noi abbiamo fatto una piccola selezione e vi proponiamo questo tour gastronomico di Bangkok, con i 5 piatti tipici da assaggiare e i 5 migliori locali dove mangiarli.


1. Moo Krob (maiale fritto) da Mr Joe

46 Chan 44, Khwaeng Wat Phraya Krai, Bang Kho Laem, Bangkok
aperto tutti i giorni dalle 08 alle 16.30

Mangiare a Bangkok: Mr Joe

Mr Joe, Bangkok

Il Moo Krob, il maiale fritto, è uno dei piatti più popolari di Bangkok: sentirete il suo profumo ad ogni angolo di strada. Solitamente si fa con la pancetta che viene prima lessata e poi fritta in olio bollente. La particolarità del piatto sta nel condimento e, soprattutto, nell’aggiunta del kaprao, il basilico tailandese: diverso dal nostro, con una decisa nota di limone. Se volete provare questo piatto vi consigliamo di mangiarlo da Mr Joe, locale recentemente premiato dalla Guida Michelin. La specialità del locale è proprio il Moo Krob, in particolare quello abbinato alla Guay Jab, la zuppa di noodles di riso.


2. Tom Yam Kong (zuppa di pesce e crostacei) da Jae Oh

113 Jaras muang Road, Bangkok
aperto tutti i giorni dalle 17.30 alle 01.00

Mangiare a Bangkok: Jae Oh

Mangiare a Bangkok: Jae Oh

Fra i piatti più rappresentativi della cucina tailandese, Il Tom Yam è una gustosissima zuppa di pesce che prevede diverse varianti ed è proposta anche nei paesi limitrofi. La base è il curry – che in questo caso non è la miscela di spezie diffusa in India e in Nord Africa, ma una pasta cremosa e solitamente molto piccante – il latte di cocco, pesce e crostacei. All’interno si possono trovare diversi tipi di verdure, foglie di kaffir lime o lemongrass, funghi shitake, cipolla e coriandolo. Ma dove provare un Tom Yam di qualità a Bangkok? Da Jae Oh, locale nei pressi dell’Università di Chulalongkorn: un posto informale, dove potrete incontrare giovani, studenti ma anche abitanti del luogo. Da assaggiare, una volta smaltita la quotidiana fila di avventori che il locale deve sfamare, anche il Talay ruam (frutti di mare misti cotti in padella) o il Moo Sab (polpette di macinato di maiale speziate).


3. Som Tam Malako da Som Tam Nua

392/14 Soi Siam Square 5, Rama 1 Road, Bangkok
aperto tutti i giorni dalle 10.45 alle 22.00

Papaya Salad

Papaya Salad | Charles Haynes

La realizzazione della Som Tam Malako, meglio conosciuta presso i turisti come Papaya Salad, è una vera e propria arte, che lascia gli avventori quasi ipnotizzati. Si tratta di pestare in un mortaio la papaia verde con chili, pomodori, fagioli, aglio, zucchero, gamberetti, il tutto legato da un fondo di pesce. Diverse le varianti anche in questo caso: la più diffusa è quella in cui si aggiungono i gamberetti, ma potrete trovarla arricchita anche da granchio o pesce fermentato. Per accompagnarla spesso si servono delle ciotole stracolme di riso lessato con l’aceto. Vi consigliamo di assaggiarla qui, da Som Tam Nua, locale specializzato in questo tipo di piatti, che annovera in menù tante versioni della classica insalata di papaya. Ma qui potrete trovare anche un ottimo Larb Moo, un piatto originario del Laos ma molto diffuso, con le dovute varianti, anche nel nord della Tailandia.


4. Massaman Curry da The Local

32-32/1 Soi Sukhumvit 23, Khlongtoey Nuea, Wattana, Bangkok
aperto tutti i giorni dalle 11.30 alle 14.30, e dalle 17.30 alle 23.00

Bangkok, The Local

Bangkok, The Local

Bando alle pietanze più diffuse, vogliamo consigliarvi un piatto che viene dal sud del Paese. Una ricetta antichissima, quella del Massaman Curry, che pare arrivi dall’antica Persia: solitamente si usa pollo o manzo, arricchiti da cipolla, peperoncini, coriandolo, cumino, cannella, noce moscata, lime, aglio, chiodi di garofano e molte altre spezie. Ma perché mangiarlo proprio da The Local, nel centrale quartiere di Khlong Toei? Perchè qui se ne realizza una versione particolare, quello a base di carne di bue. Inoltre, da provare assolutamente anche il Lhon poo, una crema di granchio e latte di cocco accompagnata da steli di loto e altre verdure crude. Una piccola precisazione: se gli altri consigli sono tendenzialmente poco dispendiosi, in questo elegante locale si tende a salire con i prezzi, superando la media cittadina.


5. Khao Neow Ma Muang da Sor Boonprakob

1474 Charoenkrung Road, Bangkok
aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00

Mangiare a Bangkok

Foto da Hungry Onion

Un dessert, fra i più celebri della Thailandia. Mango, riso molto glutinoso, cocco, pezzi di fagiolo mungo, sale e zucchero di palma: tutto questo da vita al Khao Neow Ma Muang, conosciuto anche con il nome inglese di Mango Sticky Rice. Da Sor Boonprakob questa specialità è un’istituzione: sono oltre 80 anni che gli abitanti di Bangkok fanno la fila davanti al locale. Altri dolci celebri che troverete sono il Sangkaya (un budino di zucchero di palma, cocco e uova d’anatra cotte a vapore), il Pad Kaotom (riso dolce riempito con una crema di banana) e Kanom kai nokkrasa (fatto con il sago, un amido estratto dal cuore degli steli di una palma tropicale, cotto al vapore e poi farcito con fagioli mungo). Il locale è aperto tutto il giorno, ma vi consigliamo di andare prima delle 12, orario in cui, generalmente, i dolci vengono esauriti.


Come arrivare: voli per la Thailandia con diverse compagnie, anche diretti da Roma e Milano. Su Budgetair.it trovi i migliori voli economici per Bangkok confrontando le tariffe di tutte le offerte disponibili.