Mare d’inverno, tre isole mediterranee fuori stagione

Inverno mediterraneo Creta: il Mediterraneo in inverno

Viaggiare nelle isole del Mediterraneo d’inverno? Pochissimi lo fanno ma la bellezza di certi luoghi non ha stagioni, anzi raggiunge l’apice tra ottobre e aprile. E molte isole in inverno non si fermano, sostituendo al turismo le attività più tradizionali, come pesca e agricoltura.

Tunisia, Spagna, Grecia: la nostra scelta per vivere al meglio l’inverno mediterraneo. Tranquillità, mare, spiagge deserte ma anche siti archeologici, cibo buono, belle città e montagne innevate.

1. DJERBA, TUNISIA

Isola di Djerba in inverno

On the road to Zarzis | Henning Leweke

L’isola più meridionale del Mediterraneo si trova di fronte alla costa della Tunisia a cui è collegata da un ponte romano. Grazie al clima mite, con temperature che nei giorni più freddi dell’anno non scendono mai sotto i 10 gradi e alla posizione geografica a breve distanza dal deserto del Sahara, Djerba può accogliere visitatori durante tutto l’anno, in fuga dal freddo e dalla pioggia del continente europeo. Se il picco di visitatori viene raggiunto in luglio e agosto, i mesi ideali per visitarla sono quelli primaverili (aprile, maggio) e autunnali (ottobre). Anche in inverno le temperature sono gradevoli, intorno ai 15-20 gradi di giorno.

150 chilometri di costa e belle spiagge di sabbia fanno di Djerba una meta turistica prevalentemente balneare, senza dimenticare un’interessante architettura tradizionale con i caratteristici menzel, case bianche quadrate. La cucina locale propone piatti a base di pesce, cuscus, legumi. È un’isola interamente pianeggiante e si presta a essere esplorata in bicicletta. Oltre centomila abitanti risiedono sull’isola, dedicandosi principalmente a turismo e pesca.

Dove dormire. La maggior parte dei turisti soggiornano in uno dei villaggi e resort affacciati sulle spiagge della costa settentrionale, che in bassa stagione propongono formule all inclusive a prezzi decisamente interessanti. Chi desidera restare più a contatto con la popolazione e la vita locale può optare per uno degli hotel e bed & breakfast del capoluogo Houmt Souk come il Dar Dhiafa. A chi cerca una soluzione tradizionale con hammam consigliamo la guest house Dar Bibine, nel cuore del centro storico di Erriah.

Come arrivare. Djerba dispone di un aeroporto, ma non ci sono collegamenti di linea diretti con l’Italia, per cui occorrerà acquistare un volo TunisAir o Alitalia con scalo a Tunisi con partenze da Roma e Milano. La Tunisia è inoltre raggiungibile via mare da Genova, Civitavecchia e Palermo con Grandi Navi Veloci.

2. MAIORCA, SPAGNA

Maiorca in inverno

Niebla en Mallorca | Andrés Nieto Porras

Frequentatissima, anche troppo, d’estate l’isola di Maiorca nell’arcipelago spagnolo delle Baleari vi sorprenderà se deciderete di andarci in inverno, come George Sand e Fryderyk Chopin nel 1839. La vita a Maiorca non si ferma a settembre. Il capoluogo Palma è una città di 400 mila abitanti, è sede universitaria e dispone di un importante patrimonio artistico, vita culturale e notturna 12 mesi all’anno, senza le esagerazioni estive.

Le spiagge sono godibili tutto l’anno, anche se fare il bagno in inverno non è per tutti. E poi c’è la gastronomia maiorchina, la bellezza dei paesaggi e le infinite opportunità di trekking e attività all’aria aperta. Tutto questo fa di Maiorca un’isola che offre indiscutibilmente il meglio di sé da ottobre a maggio. Da non perdere il sud dell’isola, in particolare il villaggio di Ses Salines. Per scoprire la Maiorca che vive non di turismo ma di agricoltura andate a Felanitx e visitate la Vinicola 4kilos, giovani produttori di vini sorprendenti.

Dove dormire. Una validissima scelta per chi desidera scoprire bellezze e movida invernale di Palma è l’hotel Almudaina, nel centro città. Molto ampia è la scelta di appartamenti e case vacanza sia nelle zone turistiche vicino alle spiagge che nell’interno dell’isola, caratterizzato dalle presenza di montagne ideali per l’escursionismo.

Come arrivare. Ci sono voli per Palma di Maiorca con partenze da Roma, Milano e altre città italiane, in estate con collegamento diretto e in bassa stagione con scalo a Barcellona. E’ anche possibile raggiungere Barcellona in aereo e quindi imbarcarsi su un traghetto per Maiorca.

3. CRETA, GRECIA

Isola di Creta

Road near Samaria (Creta) | Jean-Marc Astesana

Volete visitare il Palazzo di Cnosso in tranquillità senza fare code? Ammirare le Gole di Samaria in tutto il loro splendore? Allora vi conviene andare a Creta nella bassa stagione invernale, per molti aspetti il momento migliore per l’isola greca più meridionale, che sulle coste può vantare temperature sempre miti.

Creta non è solo mare e spiagge. E’ un’isola grande, la quinta del Mediterraneo, con oltre 600 mila abitanti, grandiosi siti archeologici e tante opportunità di trekking. Si può girare una settimana in auto e vedere posti sempre nuovi, attraversare montagne di oltre 2000 metri con cime imbiancate dalla neve, riposarsi su spiagge deserte e assolate, scoprire i villaggi dell’entroterra e una varietà impressionante di paesaggi e panorami.

Dove dormire. Per dormire Creta offre ogni tipologia di alloggio, per ogni fascia di prezzo. Molto interessanti sono le strutture di ecoturismo, situate perlopiù nell’interno dell’isola come Enagron Ecotourism Village o Merona Eco Houses.

Come arrivare. Ci sono voli per Creta Chania ed Heraklion. in estate anche diretti con Ryan Air e Easyjet da Milano e altre città italiane, mentre in bassa stagione sarà necessario fare scalo ad Atene con Aegean Airlines. E’ anche possibile raggiungere Atene in aereo con un volo low cost e quindi imbarcarsi su un traghetto per Creta con Superfast Ferries o Anek Lines.