Sciare in Bulgaria, i migliori ski resort low cost in Europa

Sciare in Bulgaria: Bansko Bansko Winter Resort

Arriva l’inverno, scendono le temperature e sale la voglia di montagna. Sono in tanti a voler trascorrere qualche giorno sulla neve, divertendosi con gli sci ai piedi. Il problema è che tra alloggio, skipass e noleggio dell’attrezzatura, una vacanza sulle nostre Alpi viene a costare una follia. Dobbiamo dunque rinunciare all’amata settimana bianca e appendere gli sci al chiodo? Fortunatamente no. Esistono destinazioni per lo sci alternative, low cost, e senza nulla da invidiare alle nostre Alpi. Con i forti investimenti degli ultimi anni, queste località stanno rapidamente crescendo, pur mantenendo prezzi decisamente più contenuti.

Oggi vi proponiamo le nostre 5 destinazioni preferite per sciare in Bulgaria, una nazione ricoperta al 30% da montagne dove la neve è garantita da dicembre ad aprile. Se scegliete la Bulgaria per la settimana bianca, approfittatene anche per visitare l’antica città di Plovdiv, prossima Capitale Europea della Cultura.

Conviene davvero andare a sciare in Bulgaria? Si, il risparmio è significativo soprattutto per i soggiorni di una settimana: i costi per skipass, hotel e ristoranti sono circa la metà della cifra che si spende in una località alpina, mentre un volo acquistato per tempo sui siti delle compagnie low cost solitamente non costa più di 60 Euro andata e ritorno.

1. Sciare in Bulgaria: Bansko

Bansko Ski Resort, Bulgaria

www.bdmundo.com

Bansko dista 155 chilometri da Sofia e 150 da Plovdiv ed è senza dubbio lo ski resort più moderno e famoso della Bulgaria. Da sempre destinazione apprezzata dai bulgari, negli ultimi anni è stata scoperta anche dagli sciatori stranieri, in particolare inglesi, russi e tedeschi. E Bansko ha fatto tutto il possibile per accoglierli, costruendo strutture alberghiere con centri benessere, ristoranti, pub, discoteche e bar. Una sorta di “Courmayeur dell’Est”, ricca di divertimento ad alta quota, ma dai prezzi abbordabili.

Situata a 925 metri di altezza, ai piedi del maestoso Monte Vihren (2915 mt), Bansko è famosa per i suoi inverni rigidi e nevosi: spesso tra metà dicembre e metà aprile ci sono fino a due metri di neve, e talvolta rimane bianco fino a maggio inoltrato. È la meta perfetta per tutti gli sciatori: vanta ben 67 chilometri di piste, da quelle per principianti a quelle per esperti, tutte collegate tra loro con moderni impianti di risalita. Una di queste è dedicata al nostro grande slalomista Alberto Tomba – lasciamo a voi immaginare la difficoltà del tracciato.

Dove dormire. Montain View Aparthotel si trova proprio di fronte alla piste. Per una settimana un monolocale per due persone a partire da € 294.

2. Sciare in Bulgaria: Borovets

Borovets, sciare in Bulgaria

Klearchos Kapoutsis

A soli 70 chilometri da Sofia e 125 da Plovdiv, Borovets è la località sciistica più antica della Bulgaria, come dimostrano i suoi impianti decisamente meno moderni di quelli di Bansko. Facilmente raggiungibile dalla capitale, Borovets si trova a 1350 metri di altitudine, ai piedi del monte più alto della penisola balcanica, il monte Mussala (2925 mt). Ha ospitato per due volte la Coppa del Mondo di sci: il suo comprensorio sciistico si estende per 45 chilometri tra suggestivi boschi di pini e abeti, e comprende la pista di sci più lunga di tutta la Bulgaria. Come vuole la moda dell’est, molte piste restano illuminate fino alle 22.30, così da permettere agli sciatori di iniziare la loro serata sugli sci. A Borovets troverete anche numerose piste per lo sci di fondo (circa una ventina), discreti percorsi per lo snowboard e uno dei migliori tracciati per biathlon a livello mondiale.

Dove dormire: Hotel Moura è un albergo tre stelle che propone camere per due persone a € 364 per una settimana, inclusa colazione. Di fronte alla cabinovia nel centro del paese. Tra i servizi ci sono deposito sci e centro fitness gratuito per i clienti.

3. Sciare in Bulgaria: Pamporovo

Sciare in Bulgaria: Pamporovo

Freddie Phillips

Pamporovo è la stazione sciistica più a meridione di tutta Europa e vanta oltre 250 giorni di sole. Grazie alle abbondanti nevicate a inizio inverno, le condizioni per lo sci sono quasi sempre idilliache: ad accogliervi troverete cielo limpido e molta, molta neve. Moderna e ben attrezzata, Pamporovo attira molti turisti e si trova a soli 70 chilometri dall’aeroporto di Plovdiv (voli diretti da Milano/Bergamo con Ryan Air). Ampi panettoni soleggiati, discese graduali e docili fanno di questa meta un’ottima palestra per tutti i bambini e i principianti. Non mancano le piste per gli sciatori più esperti e i tracciati per lo sci di fondo. È perfetta per una vacanza sugli sci romantica e confortevole: qui gli sport invernali si mescolano a una natura suggestiva e all’intrattenimento di qualità.

Dove dormire: Complex Kamelia offre appartamenti per due persone per una settimana da € 384. Situato nelle immediate vicinanze delle piste da sci, dispone di centro benessere e piscina.

4. Sciare in Bulgaria: Chepelare

Sciare in Bulgaria: Chepelare

Bulgaria Ski

Chepelare e Pamporovo si trovano nella stessa valle e distano soli 10 chilometri. Eppure non potrebbero essere più diverse: se Pamporovo è trendy e moderna, Chepelare è un villaggio rustico, modesto e senza fronzoli. Situato nel cuore dei monti Rodopi, è la meta perfetta per famiglie con bambini in cerca di una tranquilla vacanza sugli sci. Il suo comprensorio sciistico si estende per circa 20 chilometri, e propone principalmente piste medio-facili, adatte agli sciatori alle prime armi. Tuttavia, non mancano piste da sci di livello mondiale: la Mechi Chal I (la sola pista nera di Chepelare) e la Mechi Chal II sono tra le piste più lunghe della Bulgaria e hanno ospitato diverse gare internazionali.

Dove dormire: Family Hotel Savov dispone di suite famigliari a partire da € 384 in grado di accogliere fino a quattro persone.

5. Sciare in Bulgaria: Vitosha

Sciare in Bulgaria: Vitosha

Bulgaria Ski

Vitosha è la destinazione sciistica perfetta se avete a disposizione pochi giorni, o se volete visitare anche Sofia: questa località dista infatti soli 10 chilometri dalla capitale. Si trova nel Parco Naturale del Vitosha, uno dei primi della Bulgaria, chiamato il “polmone di Sofia” per l’aria fresca e salubre che riversa sulla città. Perfetta per il trekking d’estate e lo sci d’inverno, Vitosha offre 29 chilometri di piste di vario livello, adatte sia per i principianti che per gli sciatori più esperti. Qui potete praticare anche sci di fondo e snowboard. Unica pecca: il grande affollamento durante il weekend.

Dove dormire: Hotel Villa Bojana, situato nel quartiere di Bojana tra i più belli di Sofia si trova anche alle pendici del Monte Vitosha e consente di raggiungere piuutosto comodamente le piste dello ski resort. Ideale per un soggiorno nella capitale bulgara dedicando anche un paio di giorni allo sci. Doppia a partire da € 332.

Come arrivare

Potete arrivare in Bulgaria con le compagnie low cost come Easyjet, Ryanair e Wizz Air che propongono voli a prezzi molto contenuti (bastano 50 euro per andata e ritorno, a volte anche meno). L’aeroporto di Sofia, principale scalo bulgaro, è facilmente raggiungibile in aereo da tutte le maggiori città italiane.

Potete raggiungere Bansko prendendo il pullman da Sofia: il viaggio dura un pò più di due ore e costa intorno ai 10 euro. Borovets dista meno di 70 chilometri dalla capitale, ed è facilmente raggiungibile con shuttle e mezzi privati che partono dall’aeroporto.

Per arrivare a Pamporovo e Chepelare, è più comodo atterrare all’aeroporto di Plovdiv, raggiungibile con voli diretti da Milano, e prendere un bus. Ad ogni modo, esistono collegamenti anche dall’aeroporto di Sofia. Vitosha dista invece soli 10 chilometri dalla capitale ed è ben servita con pullman e transfer.

Popangelov

Il campione bulgaro Petar Popangelov, tra i migliori slalomisti al mondo negli anni ottanta, oggi gestisce con la famiglia un bed & breakfast e una scuola sci a Borovets – Foto da www.skicupborovets.com