I mille colori del Takao-san, a un’ora da Tokyo

Takao, Tokyo CC Ajari

Con i suoi sentieri disseminati di fiori di ciliegio a metà Aprile e di rosse foglie autunnali durante la seconda metà di Novembre, il monte Takao rappresenta un’alternativa interessante per chiunque si trovi a Tokyo e abbia voglia di prendere le distanze dai frenetici ritmi cittadini.

Sei sono i percorsi di trekking principali. Il primo è così semplice da essere percorso quotidianamente da anziani, donne incinte e bambini anche molto piccoli. È largo, pavimentato e ha vari punti di sosta. È anche molto bello perché passa fra alti alberi dalle radici contorte. Di conseguenza è anche il sentiero più trafficato. Per percorrerlo tutto ci si mette un’ora e mezza, un’ora e tre quarti. Il secondo è un percorso ad anello molto semplice che si percorre in mezz’ora. Non arriva fino alla cima, ma incrocia i sentieri 1, 3 e 4. Il terzo è famoso per i panorami, la vegetazione e un ponte di legno. Si percorre in circa un’ora ed è più ripido dei precedenti. Il quarto attraversa il bosco ed è molto popolare perché passa per un ponte sospeso. È abbastanza ripido, ma senza grandi dislivelli e si percorre in 40-50 minuti. Il quinto è un percorso ad anello appena sotto la vetta del monte, largo e piuttosto semplice. Si percorre in un’ora, un’ora e mezza. Il sesto corre parallelo ad un torrente, quindi è più fresco. È piuttosto ripido e prevede di attraversare il corso d’acqua passando su delle pietre. Gli scalatori più fortunati potranno assistere (anche in inverno!) alle pratiche ascetiche dei monaci alla cascata Biwa, a circa metà percorso. Si percorre in un’ora, un’ora e mezza.

Ci sono poi altri quattro itinerari. L’Inariyama, a sud del monte, che si concentra sulle bellezze stagionali, è piuttosto ripido e si percorre in circa un’ora e mezza (incrocia i sentieri 5 e 6). L’Iroha no Mori, percorrendo il quale si trovano 48 tipi di alberi (con relativi cartelli) le cui iniziali sono i 48 caratteri dell’Iroha, l’antico alfabeto giapponese. È molto ripido, ha una parte costituita da scale di legno e si percorre in circa un’ora. Lo Jyataki Waterfall, ripido e poco frequentato, che corre parallelo al fiume Kobotoke e arriva fino alla cascata da cui prende il nome. Si percorre in circa 50 minuti. Infine l’Ura-Takao, più semplice degli altri, che passa attraverso boschi di pruni e durante la stagione della loro fioritura è molto frequentato. Si percorre in circa 70 minuti.

Takao-san

CC Marufish

Qualunque sia il percorso che si sceglierà di intraprendere, tre sono le cose da non perdere: l’albero sacro Tako-sugi, il tempio Yakuo-in e la vista panoramica dalla cima del monte.

L’albero sacro Tako-sugi è un enorme cedro giapponese il cui nome significa cedro a polpo perché le sue radici assomigliano a dei tentacoli. Si trova all’ingresso del Saru-en/Yaso-in, il parco delle scimmie e giardino dell’erba selvatica, che ospita circa 60 scimmie giapponesi e contiene 500 tipi di piante (ingresso 420¥).

Yakuo-in è invece il nome del tempio simbolo del monte Takao. Composto da vari edifici molto belli, coloratissimi e riccamente decorati, è dedicato al Tengu, uno spirito che abita la montagna e i boschi e che presenta caratteristiche sia buddiste sia shintoiste. Di solito è rappresentato con la faccia rossa e un lungo naso, ma può anche avere il becco. Indossa takageta (zoccoli di legno alti), e si dice che abbia poteri soprannaturali e sia in grado di volare come un uccello.

Albero sul monte Takao

CC Marufish

In cima al monte Takao troverete una terrazza da cui è possibile, nelle giornate limpide, vedere persino il Fuji. C’è anche anche un centro visitatori, dove si può studiare la natura che popola la montagna.

Se volete rilassarvi dopo la camminata, alla base del monte, dietro la stazione ferroviaria, c’è un bagno termale, il Keio Takaosan Gokurakuyu Onsen. Per chi invece volesse approfondire quanto visto, c’è il Takao 599 Museum, un museo dedicato all’ecologia del monte Takao (ingresso libero).

Come arrivare sul monte Takao. Raggiunta Tokyo (voli low cost a partire da 398 €, consulta le offerte su Skyscanner.it) il modo più comodo per arrivare al monte Takao con i mezzi pubblici è prendere da Shinjuku il treno espresso della linea Keio fino alla stazione di Takao-san Guchi, il capolinea.

Dove mangiare sul monte Takao. Sulla cima del monte ci sono dei ristorantini con prezzi sorprendentemente bassi. Ci sono anche delle panchine molto adatte per un pic-nic.

Dove dormire sul monte Takao. Se volete passare la notte nei paraggi, l’Hotel Gran Spa a Hachioji offre camere in stile giapponese, un centro Spa e un bagno termale. A Tokyo consigliamo l’Asakusa Ryokan & Hostel Toukaisou, nel quartiere di Asakusa, famoso per i suoi templi, vicino a due fermate della metropolitana.