Dove mangiare a Tallinn: cinque locali da provare

Tallinn, Estonia Tallinn | Foto di Giulia Viganò

Varcare le mura medievali di Tallinn è come fare un salto indietro nel tempo. I tetti rossi, le casette colorate, una in fila all’altra, le strade strette e ciotolate, i campanili sottili e le 46 torri che vegliano sul borgo medievale: la città sembra uscita da un libro di fiabe. Ma la capitale estone è anche tecnologica e all’avanguardia: qui nascono e crescono importanti start up digitali, una su tutta il colosso Skype. Non a caso, in un articolo del 2017 il New Yorker ha definito l’Estonia la “Digital Republic“, ovvero il paese più digitale e digitalizzato del mondo.

Tallinn è un incontro affascinante di passato e futuro, tradizione e innovazione, in bilico tra la penisola scandinava (Helsinki dista solo un’ora di traghetto) e l’immensa Russia. Anche la gastronomia estone è aperta al cambiamento, alle commistioni e alla sperimentazione, senza però dimenticare le ricette popolari. I piatti umili della tradizione, come il sult (stufato di maiale), il rossolye (insalata di arringhe e barbabietole) e il leib (tipico pane di segale), sono oggi affiancati a pietanze gourmet della Nuova Cucina Nordica, caratterizzata dalla valorizzazione degli alimenti locali e dal rispetto della stagionalità.

La buona notizia è che i ristoranti di Tallinn, a differenza dei paesi scandinavi, hanno prezzi abbordabili, almeno per il momento. Qui trovate cinque locali da provare per immergervi nella cucina di Tallinn e apprezzare la città anche da un punto di vista gastronomico.

5. Maiasmokk Cafè

Web | Instagram | Google Map

Maiasmokk è il caffè più antico di Tallinn e di tutta l’Estonia. Ve ne accorgerete non appena varcherete la porta d’ingresso: gli interni sono rimasti invariati per più di un secolo. Ufficialmente la pasticceria caffè Maiasmokk è stata inaugurata nel 1864 dal pasticcere tedesco George Stude, anche se già nel 1806 lo spazio era dedicato alla vendita di dolci.

Le torte e le bevande calde sono buonissime. La pasticceria è il posto giusto dove fare colazione o fermarsi per una merenda, specie durante le giornate più fredde e ventose. Al suo fianco si trova il pittoresco Museo del Marzapane, dove potete ammirare dolcetti dalle forme più originali e scoprire qualcosa in più su questo prodotto tipico di Tallinn. Da notare la vetrina: una vera e propria opera d’arte a tema dolce.

4. Pierre Chocolaterie

Web | Instagram | Google Map

Pierre Chocolaterie è un posto da non perdere se siete amanti del cioccolato. Questo caffè si trova nel caratteristico Cortile dei Maestri (Meinstrite hoov), una corte tranquilla in pieno centro storico dedicata ai maestri artigiani di un tempo.

Curiosate tra i negozietti, le gioiellerie e le mostre d’arte, per poi fare una sosta da Pierre Chocolaterie, famoso per i suoi cioccolatini, caffè e cognac. Se la stagione lo permette, potete sedervi ai tavolini all’aperto, oppure accomodatevi all’interno: l’arredamento in stile XIX secolo non vi deluderà.

3. Rataskaevu 16

Web | Instagram | Google Map

A pochi passi dalla piazza principale si trova uno dei locali più in voga: stiamo parlando di Rataskaevu 16, il ristorante senza nome. In un ambiente intimo e raccolto potete gustare i migliori piatti della tradizione rivisitati dallo chef (non perdetevi la carne di renna!), sempre accompagnati da pane caldo e croccante. Il nostro consiglio è di prenotare con largo anticipo, mandando direttamente una mail dall’Italia, perché è molto difficile trovare posto.

Prima di entrare, fermatevi un attimo a osservare il pozzo davanti al ristorante, custode di una cupa leggenda. Soprannominato il “pozzo dei gatti”, un tempo era il pozzo da cui tutti i locali prendevano l’acqua, che però era spesso contaminata: così gli abitanti della città si convinsero della presenza di un demone avvelenatore e cominciarono a sacrificargli dei gatti randagi per ingraziarselo.

2. Olde Hansa

Web | Instagram | Google Map

Olde Hansa, sempre in pieno centro storico, è un’istituzione in città. Preparatevi a trovare camerieri vestiti con abiti medievali e ragazze dai capelli biondissimi che suonano strumenti d’epoca; insomma, se non amate il kitsch, forse non è il posto giusto per voi. Da Olde Hansa potete gustare le più antiche ricette medievali come arrosti di diverse carni, zuppe di legumi e stufati, tutti serviti in porzioni abbondanti. È il locale perfetto per una divertente serata in compagnia, con tanto di boccale di birra.

1. Leib

Web | Instagram | Google Map

Leib è il ristorante dedicato al pane di segale, alimento semplice ma fondamentale della cucina locale. Il menu cambia a seconda degli ingredienti della stagione e propone piatti tradizionali, semplici, ma preparati con grande maestria ed eccellenti materie prime. Ciò che non cambia mai è il leib fatto in casa, servito sempre a inizio pasto e accompagnato da burro.

Il locale è accogliente, con tanto di caminetto per i mesi più freddi e giardino per la bella stagione. Provate le birre artigianali dei birrifici locali e lasciatevi consigliare nella scelta del vino: uno dei due fondatori, Kristjan Peäske, è uno dei top sommelier del Baltico.

DOVE DORMIRE A TALLINN: Hektor Container Hotel.



Booking.com