Una notte a Lisbona nel Bairro Alto

Lisbona di notte CC Edgar Jiménez

Se state visitando Lisbona e volete concedervi una notte all’insegna del divertimento, del nottambulismo e dell’attesa dell’alba passando da un locale all’altro, sarà saggio lasciarsi attrarre da un quartiere molto particolare. In una zona piuttosto centrale, sulla cima di uno dei numerosi colli su cui riposa la capitale portoghese, si trova un piccolo labirinto di vicoli di acciottolato, un misto di stili architettonici. Si tratta del Bairro Alto, quartiere storico di Lisbona, un tempo abitato dalle classi ricche, poi dalle famiglie più povere, sino ad assumere oggi l’identità di quartiere più giovane della città, cuore pulsante della vita notturna.

Raggiungibile attraverso il curioso mezzo dell’Elevador Gloria, il tram funicolare che risale le pendici piuttosto ripide della collina, il Bairro Alto sembra davvero non dormire mai. Dopo il tramonto, passeggiando per le sue mille scalinate e costeggiando le pareti coloratissime delle case popolari o quelle ricoperte di azulejos, le tipiche piastrelle di ceramica, è impossibile non imbattersi in qualche locale in cui si faccia musica. Che sia da ballare, cantare o da ascoltare, poco importa.

Partiamo con le caratteristiche e pittoresche Casas de Fado, dove potrete ascoltare appunto il Fado, il canto tipico di Lisbona: si ratta di osterie tradizionali dove, professionisti o dilettanti di talento, intonano sulle melodie malinconiche create dalla tipica chitarra portoghese, simile al nostro mandolino. Da ascoltare in intimo raccoglimento, rigorosamente con un bicchiere di vino alla mano.

Bairro Alto di notte

CC Mark Fischer

Non solo tradizione: ogni genere trova la sua casa al Bairro Alto. Siete in vena di Jazz e RnB? Converrà visitare il pittoresco Pavilhão Chinês a Rua Dom Pedro, arredato in stile vittoriano, ricolmo di decorazioni alle pareti, e sempre stracolmo di gente. Testimonianza di un quartiere che è stato per molto tempo il simbolo di una Lisbona bohèmienne, trasandata e sognante. Un po’ come il mitologico Pintai, uno degli storici ritrovi, dove regna la musica brasiliana rigorosamente dal vivo, suonata dalla band fissa del locale. Vi sentite etnici? Allora, nella zona sud, a Largo do Conde Barao, il B. Leza fa per voi. Musica africana fino a notte inoltrata, spazio concerti e addirittura una scuola di ballo.

Se dimenarvi fino all’alba è la vostra attività preferita, il Fragil in rua de Atalaia è secondo molti la discoteca più trendy di Lisbona, costantemente al passo con le nuove tendenze e le ultime indicazioni in fatto di clubbing. Più informale, un po’ più giovanile e disimpegnato è il Wip, discoteca preferita dagli universitari della città. Fino al tramonto trovate il parrucchiere che vi sistema i capelli per la serata e uno store di abbigliamento a tema per rifarvi lo stile…

Il Bairro Alto, per chi vive la notte, è davvero una miniera d’oro. Festival all’aperto d’estate, vie sempre affollate di ragazzi e locali più o meno tranquilli ad ogni angolo dove godersi una birra o un cocktail. Il Bairro è inoltre il quartiere degli artisti e, soprattutto nei mesi estivi, ci sono iniziative di ogni genere, concerti all’aperto, artisti di strada e mille altre occasioni di passare la serata in una delle zone più vitali e pittoresche di Lisbona. Seguite il vostro fiuto e le vostre orecchie: ad ogni angolo si nasconde una sorpresa.

Come arrivare. Il mezzo più comodo per raggiungere una capitale europea è ovviamente l’aereo. Voli diretti low cost raggiungono Lisbona dall’Italia grazie ad Easyjet, Iberia Economy e Tap Portugal Economy.

Dove dormire. Ogni genere di soluzione per il pernottamento in città, dal bed & breakfast all’hotel di lusso. Perfetto per famiglie, il Dom Carlos Park si trova vicinissimo alle stazioni metro e al centro della città. Nella zona più commerciale il Living Lisboa Baixa offre comode soluzioni in appartamento. In edificio storico magnificamente ristrutturato, si trova invece il This is Lisbon, uno dei migliori ostelli della città.