Il Museo Ghibli a Tokyo

Museo Studio Ghibli a Tokyo Museo Studio Ghibli a Tokyo - Olivier Bruchez

Poco fuori Tokyo, a Mitaka, si trova un luogo da sogno per grandi e bambini: il Ghibli Museum, un museo dedicato al famoso studio di animazione giapponese. Si tratta di una visita imperdibile per chiunque ami i film dello Studio Ghibli e visiti il Giappone.

Il Ghibli Museum sembra uscito direttamente da una pellicola dello Studio. L’edificio è completamente coperto d’edera, con splendide vetrate dedicate ai vari film e un arredamento fiabesco, pieno di oggetti bizzarri con cui interagire.

Al piano terra, oltre al salone principale con le scale e gli ascensori per raggiungere i piani superiori, si trova una stanza con un’esibizione dedicata ai vari film Ghibli, costituita da diorami, proiettori, pupazzetti e non solo. C’è anche il Saturn Theater in cui vengono proiettati a rotazione corti d’animazione prodotti in esclusiva per il museo e impossibili da vedere altrimenti. Purtroppo sono unicamente in giapponese. I visitatori possono accedere al cinema una sola volta a visita e quindi vederne uno solo.

Al secondo piano ci sono varie mostre permanenti e speciali. La mostra permanente spiega come viene realizzato un film d’animazione Ghibli ed è una sorta di studio disordinatissimo e pieno di disegni, colori e oggetti di ogni genere.

Al terzo piano c'è una stanza con un grande gattobus di Totoro realizzato in pelouche, in cui possono entrare solo i bambini, e dei makkuro kurosuke. C’è anche Mamma Aiuto!, il negozio del museo, che vende gadget di ogni genere a prezzi decisamente poco economici.

Infine sul tetto c’è un piccolo giardino con un enorme robot di Laputa. È l’unico punto in cui si possono fare fotografie. Purtroppo è anche l’unico punto non accessibile alle persone in sedia a rotelle.

La caffetteria, che si chiama Straw Hat Cafè, è collegata al museo da uno spazio aperto con al centro un vero pozzo. Ai tavolini esterni vengono serviti tè, panini e gelati, mentre all’interno vengono serviti anche pasti caldi completi. Il menù ha poche scelte, ma è tutto a tema Ghibli.

Nonostante la sua bellezza, il Ghibli Museum ha due inconvenienti. Il primo è che le spiegazioni sono solo in giapponese. L’unico supporto per gli stranieri è il volantino in inglese distribuito all’ingresso, con una mappa (che è in parte in giapponese) e le regole di comportamento. Il secondo inconveniente è l’altissimo numero di visitatori, che rallenta notevolmente la visita, soprattutto in punti come il tetto, dove tutti vorrebbero farsi fotografare con il robot. Tuttavia regala un’esperienza onirica che non si dimentica facilmente.

Museo Ghibli: biglietti

Purtroppo procurarsi il biglietto per il Museo Ghibli non è semplicissimo: non si può fare sul posto e bisogna prenotarlo con molti mesi di anticipo, visto che gli accessi al museo sono limitati (200 al giorno per le vendite estere) e che vengono esauriti molto in fretta. Ogni biglietto è nominale e valido per un giorno specifico e non può essere cambiato una volta acquistato. I biglietti si possono comprare con un anticipo di quattro mesi al massimo.

In Giappone si possono acquistare con un mese di anticipo tramite delle macchinette che si trovano nei supermercati Lawson. Le istruzioni, però, sono solo in giapponese. Il biglietto dai 18 anni in su costa 1,000¥, dai 13 ai 18 costa 700¥, dai 7 ai 12 costa 400¥, dai 4 ai 6 costa 100¥. Al di sotto dei 4 anni l’ingresso è gratuito. Per comprarli dall’estero ci si deve affidare ad un’agenzia che ha accordi con il museo, la JTB, pagando una commissione. I biglietti cartacei vengono inviati via mail e vanno mostrati insieme ai documenti all’ingresso, dove vengono cambiati con uno splendido biglietto in cui è inserito un frammento pellicola originale di un film d’animazione Ghibli.

Museo Ghibli: come arrivare

Il museo si trova all’interno del Mitaka Inokashira Park. Per arrivare da Tokyo si può prendere la linea JR Chuo. Dalla stazione di Shinjuku a Mitaka ci si impiegano circa 20 minuti. Dall’uscita Sud della stazione si arriva al museo camminando circa 15 minuti lungo l’acquedotto Tamagawa Josui. In alternativa c’è un bus comunale che per gli adulti costa 210¥ per una sola tratta e 320¥ per andata e ritorno e per i bambini sotto ai 13 anni 110¥ per una sola tratta e 160¥ per andata e ritorno. Il bus è decorato a tema ed è carinissimo. Nei pressi del museo non ci sono parcheggi.

Il Ghibli Museum è aperto dalle 10 alle 18 tutti i giorni eccetto il martedì e alcune festività segnalate sul sito. Non esistono parti del museo accessibili a visitatori privi di biglietto, nemmeno il ristorante.

Dove dormire: Kichijoji Tokyu REI Hotel