Basildon, viaggio alle origini dei Depeche Mode

depeche mode

Mentre piovono recensioni e si discute su quanto sia politico, disarmonico, arrabbiato Spirit – Revolution, ultima fatica dei Depeche Mode, io mi sono chiesta: a Basildon avranno finalmente messo una targhetta, una statuina, un mattoncino di porfido dedicato a questa band che da 35 anni sale sul palco? La risposta è no. Sarà forse perché i nostri eroi non hanno speso proprio parole lusinghiere sugli anni di permanenza a Basildon?

Odiavo sul serio Basildon. Volevo andarmene prima possibile. Penso che fare parte di un gruppo fosse una via d’uscita. C’era molto poco da fare. È uno di quei posti dove si va a bere perché è l’unica alternativa che c’è.
Martin Gore in Stripped, I Depeche Mode messi a nudo

Situata a 40 chilometri da Londra, la città di Basildon nacque nel 1949 come risposta al problema degli alloggi in seguito al bombardamento della capitale durante la guerra. Una new town creata per accogliere una grossa fetta di popolazione con case a basso costo. Nessuno sapeva dove fosse fino al 1981 quando, grazie al synthpop di Martin Gore, Andy Fletcher, Vince Clarke e Dave Gahan, si ritagliò uno spazio sul planisfero musicale. Alcuni anni fa qualcuno ha pensato di organizzare un Depeche Mode Bus Tour per colmare il vuoto cosmico che i fan percepivano arrivati in questa cittadina dell’Essex, nell’Inghilterra sud-orientale.

Nonostante la mancanza di luoghi ufficiali dedicati, potete seguire anche per conto vostro un itinerario Depeche Mode, facendo tappa nei luoghi dove i membri della band sono cresciuti, dove hanno provato la loro musica e dove hanno iniziato a suonarla. Il tour se fatto a piedi vi impegnerà per tre ore almeno.

Prima destinazione è la Woodlands School, in Woodlands Approach, Off Nether Mayne. Composition Of Sound era il nome della primigenia band composta alla fine degli anni Settanta da Vince Clarke, Andy Fletcher e Martin Gore e qui per la prima volta si esibìo davanti ad un pubblico. Di ragazzi, non paganti, ma sempre pubblico era. Chiamarlo concerto può essere pretenzioso ma di fatto, davanti al club giovanile, il primo nucleo dei nostri eroi ruppe il ghiaccio. Woodlands fu fondamentale per un altro motivo: ai quei tempi Dave Gahan era amico dei French Look che una sera si trovarono proprio qui a provare. Finì che Gahan cantò Heroes di Bowie con i Composition e da lì, grazie al suo carisma il passo fu breve per diventare il futuro frontman del gruppo.

Seconda tappa è la casa di Vince Clarke, al 55 di Mynchens, che ospitò nel garage le prime prove con sintetizzatori e cuffie. All’epoca si chiamavano ancora Composition of Sound, mentre la madre di Vince intimava ai ragazzi di smetterla con quel frastuono. Vince Clarke, all’era Vince Martin, fu fondamentale per la nascita del gruppo e del primo album. Rimase con la band fino al 1981, dopo la pubblicazione di Speak and Spell. Poi Se ne andò e fondò gli Yazoo: fu così che Martin Gore lo sostituì nel ruolo di songwriter.

Al 101 di Woolmergreen si trova la casa d’infanzia di Andy Fletcher, mentre al 16 di Shepeshall è la casa di Martin Lee Gore. Vince e Andy si conobbero tra loro grazie alla frequentazione della vicina parrocchia, la St Pauls Methodist Church, in Ballards Walk. Qui passavano la maggior parte del loro tempo da bambini, tra tornei di calcio, ping pong e passatempi tipici per quegli anni, benché non fossero particolarmente ansiosi di partecipare alle funzioni.

Alla Nicholas School in Leinster Road, si conobbero invece Fletcher e Gore nella prima metà degli anni Settanta, partecipando nel 1975 al musical My Fair Lady. In questa scuola superiore accadde anche altro: il debutto di Dave Gahan sul palcoscenico con i Composition of Sound. Era il 1980 e davanti agli amici modaioli un tesissimo Gahan salì sul palco e si esibì nella sua prima performance. La serata viene ricordata in diversi modi, ma le versioni di chi era presente concordano sulla rivalità con i French Look che si contendevano Gore ed il suo sintetizzatore.

Basildon Town Centre, Inghilterra

Basildon Town Centre, Inghilterra

Altre due tappe sono il club Sweeneys e l’edificio dove un tempo c’era il Raquel’s, ora lasciato all’incuria. Finalmente come Depeche Mode, il gruppo iniziò il tour di Speak and Spell, 14 concerti in tutto: il 28 aprile 1981, fu la volta dello Sweeneys, in Time Square, la piazza principale della città. Il 10 novembre 1981 al Raquel’s, poco distante, fecero la nona serata, memorabile anche per la presenza dei Film Noir al loro esordio dal vivo. Ironico e in qualche modo triste, perché il successo fu enorme ma qui non si ripeté mai più. Per i Depeche Mode fu l’ultima volta a Basildon.

In ultimo, più decentrata verso est, si trova la casa d’infanzia di Dave Gahan, al 54 di Bonnygate: già allora le ragazze erano attratte dal fascino new romantic del cantante, tanto da aspettarne il rientro a casa per poterlo anche solo guardare. Lui guardava già lontano. A Berlino, per la precisione. Questo però è un altro viaggio.

Come arrivare. Basildon si raggiunge in treno da Londra in poco più di un’ora.
Dove dormire: Holiday Inn Basildon