Andare per pub a Londra: qualche indirizzo da provare

Pub a Londra Sherlock Holmes Pub a Londra - Mostaque Chowdhury

A Londra non puoi fare a meno di una sosta in uno dei leggendari pub, per bere una birra, mangiare un hamburger e socializzare. Nei dintorni di Trafalgar Square, lungo la Northumberland Street 10-11 di Westminster, si trova The Sherlock Holmes con tanto di angolo dedicato allo stesso detective: un salottino preservato da una vetrata, pieno di cimeli, quali il revolver di servizio del Dr. Watson e la testa del mastino dei Baskerville. In pieno stile old british, con massicci arredi in legno scuro, offre i tipici piatti della tradizione londinese: fish and chips, carne – ottimo il british beef burger – e saporite proposte dolciarie. A pranzo è possibile ordinare anche dei sandwich e limitare così la spesa. Il pub chiude alle 23, come quasi tutti quelli della city.

In dieci minuti a piedi, proseguendo verso Leicester Square, si arriva a The Garrick Arms (8-10 Charing Cross Road), pub dall’ambiente ricercato e raccolto. E’ frequentato soprattutto da autoctoni che consumano preferibilmente piatti unici. La casa consiglia le onion rings, accompagnate da una meravigliosa birra, punto di forza del locale.

A cento passi dal Garrick – provare per credere – il The Bear & Staff (10-12 Bear Steet) è aperto nei giorni infrasettimanali dalle 10 alle 23 e fino alle 23.30 il venerdì e il sabato. Tra i suoi più esimi frequentatori del passato può annoverare Charlie Chaplin. Questo pub tra Charing Cross e Leicester Square è stato per molti anni uno dei centri del divertimento di Londra. Ai saporitipiatti è possibile abbinare una ale, birra ad alta fermentazione dal sapore dolce.

Nelle vicinanze, a Covent Garden, in un vicoletto semi nascosto, si trova Lamb & Flag al 33 di Rose Street. E’ probabilmente uno dei pub più suggestivi di Londra, sia per l’ambiente – conserva alcune travi originali dei tempi di Shakespeare – sia per la sua storia – era il locale pubblico preferito da Charles Dickens. Oltre a questo, offre piatti di qualità come l’agnello o lo yorkshire pudding e buonissime birre ale. Ultima chicca, il Sunday Jazz Night, appuntamento fisso dal 1993 per gli appassionati del genere, ogni prima domenica del mese. Il tutto a pochi passi dai più famosi teatri e gallerie d’arte del mondo.

Restando a Covent Garden, vicino alla stazione della metro, The Nag’s Head (10 James Street), pub vittoriano ottimo per il dopo cena, quando si riempie di londinesi che qui si ritrovano per ascoltare buona musica rock.

Ultima tappa di questo walking around the pub, lo storico The White Lion, vicino alla stazione metro di Bond Street, le cui origini risalgono ai tempi della Regina Vittoria. Qui si mangia e si beve molto british: pasticcio di carne, crumble di mele, giganteschi doppi hamburge e fritto misto di pesce. Menzione speciale per la selezione di birre artigianali (bitter, ale, real ale, ipa) da sorseggiare all’esterno in compagnia degli artisti di strada a pochi metri dalla mitica Oxford Street.

Voli per Londra: Easyjet o Ryan Air? Compara le tariffe low cost per Londra.
Dove dormire: Qbic Hotel London City