Milano, i luoghi dell’arte contemporanea

Arte contemporanea a Milano CC Luca Viscardi

Milano è la città italiana che anche in campo artistico rivendica il primato dell’innovazione. Se Roma, Firenze e Venezia sono la tradizione, il capoluogo lombardo si propone come l’epicentro creativo delle nuove tendenze dell’arte contemporanea, italiana e internazionale. A Milano esistono un gran numero di musei, spazi espositivi pubblici e privati, gallerie, fondazioni, officine e laboratori dove la creazione artistica è spesso collegata al mondo del design. Triennale, Pac, Museo del Novecento: ecco i luoghi dell’arte contemporanea a Milano.

Triennale di Milano. E’ una parte importante della storia dell’arte italiana e del disegno industriale del novecento. Dal 1933 ha ospitato e fatto conoscere le opere, tra gli altri, di De Chirico, Carrà, Fontana, Pomodoro. Nel dopoguerra ha svolto un ruolo importante nella progettazione urbanistica di Milano con la realizzazione del quartiere popolare QT8. Dal 1999 la Triennale di Milano è una fondazione che porta avanti attività di ricerca ed esposizioni nei settori dell’architettura, dell’urbanistica, delle arti decorative e visive, del design, dell’artigianato, della produzione industriale, della moda, della comunicazione audiovisiva. Nella storica sede di Viale Alemagna, all’interno del Parco Sempione, ospita un museo permanente del design, mostre ed eventi.
Sito internet: http://www.triennale.org/
Metro: Cadorna (M1, M2)

Museo del Novecento. Di recentissima apertura, il Museo del Novecento ha sede nel Palazzo dell’Arengario in Piazza del Duomo. Interamente dedicato all’arte italiana del XX secolo: Futurismo, Spazialismo e Arte Povera, opere di Boccioni, Carrà, Soffici, de Chirico, Sironi, Martini, Morandi, Fontana e molti altri. Il percorso di visita è per ordine cronologico, e inizia con l’opera il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo datata 1901. Ingresso gratuito per i giovani sotto i 25 anni.
Sito internet: http://www.museodelnovecento.org
Come arrivare: Duomo M1 – M3

Triennale Bovisa. Dal 2006 la Triennale ha una sede anche in Via Lambruschini, nel quartiere emergente della Bovisa, nella periferia nord-ovest di Milano. Ex area industriale, abbandonata negli anni settanta, negli ultimi dieci anni è rinata come uno dei luoghi più dinamici e vitali, grazie al Politecnico e al recupero delle strutture industriali. In tale contesto si inserisce la Triennale Bovisa, uno spazio 5000 mq dedicato a mostre di arte contemporanea e design, a disposizione per organizzazione di eventi e workshop.
Sito internet: http://www.bovisa.triennale.org/
Come arrivare: http://www.triennalebovisa.it/dove_siamo.html

PAC – Padiglione d’arte contemporanea. ll PAC è uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea situato nel centro di Milano, in Via Palestro 14 di fronte ai giardini pubblici. Installazioni multimediali, design e attività didattiche per ragazzi sono il cuore delle attività insieme alle mostre, con artisti contemporanei di grande prestigio internazionale. Dal 1979, anno della sua riapertura, è punto di riferimento indiscusso a Milano e non solo per le nuove tendenze e le sperimentazioni.
Sito internet: www.comune.milano.it/pac
Come arrivare: M1 Palestro

Hangar Bicocca. Anche il nuovo quartiere Bicocca, ex quartiere industriale della periferia nord e sede universitaria ha un suo spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea. Hangar Bicocca si propone come laboratorio di creatività ovvero come luogo di condivisione culturale e sperimentazione, di incontro tra e con gli artisti. Tra le proposte vi sono ovviamente mostre, installazione ed eventi. E l’appuntamento con il brunch domenicale presso il bistrot dell’Hangar.
Sito internet: http://www.hangarbicocca.it/
Come arrivare: http://www.hangarbicocca.it/page/page/492