Dormire a Parigi: i migliori hotel per fascia di prezzo

Dormire a Parigi. Shangri-La Hotel Dormire a Parigi. Shangri-La Hotel

Una guida per dormire a Parigi, per orientarsi tra le tante offerte dal lusso alle soluzioni più economiche.

Hotel di lusso e design

Per un’esperienza unica e indimenticabile scegliete il lusso che fa volare l’immaginazione: parliamo del curioso e singolare Five Boutique Hotel Paris Quartier Latin a meno di 10 minuti da boulevard Saint Michel (3, rue Flatters). Potete prenotare la suite The One, dal design ricercato e contemporaneo in cui coccolarsi e godersi ogni dettaglio. L’insieme è una scenografia unica. L’attrattiva del posto non risiede solo nello schermo al plasma in bagno, nel letto sospeso (si, avete letto bene: è proprio sospeso) e nell’accoglienza del personale con champagne e frutta esotica. Il suo fascino vi proietterà in un’altra dimensione.

A partire da 700 € a notte e più classico, lo Shangri-La Hotel Paris (10 Avenue D’Iéna, 16° arrondissement) gode di una posizione magnifica a cinquecento metri dalla Tour Eiffel: le camere con terrazzino e vista sulla torre – Eiffel Premier Room – creano un’atmosfera indimenticabile. La struttura dispone di tutte le comodità più superflue, compresa la piscina coperta e la spa. L’eleganza di ogni ambiente e l’ottima cucina dei ristoranti interni ne fanno uno dei migliori hotel di lusso di Parigi.

Nel suggestivo quartiere di Marais non ci sono dubbi su quale sistemazione scegliere: con le sue camere a tema, i suoi colori e il suo incredibile charme, l’Hotel du Petit Moulin (29-31 rue de Poitou, 3° arrondissement) fa gola a molti. Si tratta di un edificio del Settecento, ristrutturato e riprogettato da Christian Lacroix, che ha mantenuto le facciate in stile e l’insegna “Boulangerie”. Offre 17 camere, a partire da 295€ fino ai 490€ per la junior suite, tutte diverse: si passa da quella medievale e rococò, a quella dalle pareti con luna e stelle, fino a tocchi più moderni. Quindi il segreto sta nell’azzeccare la stanza: se riuscite accaparratevi la Piccolo Mulino.

Di tutt’altro genere, l’Hotel Keppler sorge a pochi passi dagli Champs Elysees: un tripudio di orchidee, stoffe animalier, eleganti specchi e stampe ricercate. Siamo di fronte a un hotel-boutique moderno, dove i contrasti e la cura per il dettaglio la fanno da padrone: le camere dotate di connessione wireless gratuita e insonorizzate (qualcuno ci pensa, grazie al cielo) partono da 269€.

Hotel di fascia media

Sempre nel Marais, al 3 di Rue de Jarente, troviamo un altro albergo da consigliare, pittoresco, confortevole, dall’atmosfera rilassante, adatto anche alle famiglie. L’Hotel Jeanne d’Arc è piccolo, delizioso e trasmette il sentore del paese di campagna nonostante sia a quattro passi dal centro e accanto a Place des Vosges (nonché a 5 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana St.Paul, comodissima!). La colazione è autenticamente francese con confetture, baguette e croissant, e in più si ha un ottimo rapporto qualità – prezzo: 65€ la singola senza colazione, 164 € la quadrupla.

Spostandosi nel decentrato quartiere di Montparnasse troviamo il nuovo Le Fabe Hotel al 113 bis di Rue de l’Ouest, dove il personale è particolarmente disponibile e attento. I letti, ahimè, sono alla francese, un po’ piccoli rispetto alle nostre abitudini, ma le stanze sono accoglienti e la Metro di Perteny è a due passi. Se la sera si è stanchi e non si vuole prendere la metropolitana, attorno ci sono diversi locali caratteristici dove cenare. I prezzi variano tra gli 85 e i 180€.

Hotel economici, ostelli e chambres d’hôtes

Intanto valutiamo la soluzione ostello: c’è ostello e ostello. Anche se un po’ fuori mano, nel 19° arrondissement, uno dei migliori è il St Christopher’s Inns Paris (159 rue de Crimée), con letti confortevoli, adatto soprattutto per chi viaggia in gruppo e comodo per i mezzi.

Se cercate un hotel di design a Parigi per una cifra tra i 30€ e i 70 €, scegliete l’Oops Hostel (50, Avenue des Gobelins) nel 13° arrondissement. Vi stupirà piacevolmente.

Moderno e colorato è Le Montclair Hostel (62, rue Ramey), alle spalle del Sacre Coeur nel quartiere di Montmatre, dove le tariffe vanno dai 22€ ai 48€, con colazione compresa. Le stanze sono piccole ed essenziali.

Nel quartiere latino, al 44 di Rue des Bernardins, c’è il Centre International de Séjour che offre camerate da 4 a 10 posti letto a 25€, mentre la doppia costa 35€, se riuscite ad acchiapparla.

Quando l’importante è godersi la città e per dormire si guarda all’indispensabile (non una capanna, ma un giaciglio e una doccia) quel che fa per voi è l’Hotel du Moulin. Nella splendida Montmartre, a due passi dal Cafè des 2 Moulins (quello di Amelie per intenderci) e dalla Casa di Van Gogh, offre tariffe dai 50 € ai 160€ a notte.

Un consiglio per gli studenti (e non solo). Optate per una chambre d’hôtes: imparate la lingua soggiornando in famiglia, fate una bella colazione parigina ogni giorno e ve la potete cavare senza lasciare il salvadanaio completamente a secco. Le tariffe variano parecchio, in base al quartiere, al periodo e al numero di persone che desiderano essere ospitate. Un sito utile è quello degli Hôtes Qualité Paris dove gli abitanti della capitale inseriscono le proprie camere da affittare per un periodo di almeno tre o quattro giorni.