Fonni, sui monti della Sardegna si va a sciare

Sciare in sardegna Foto VisitFonni.it

Sciare in Sardegna? Si può. Basta raggiungere Fonni, in provincia di Nuoro, il paese più alto dell’isola, situato a 1000 metri sopra il livello del mare. In questo piccolo comune di 4 mila abitanti all’interno del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu e maggiore centro urbano della Barbagia di Ollolai, le temperature medie sono decisamente più basse rispetto al resto del territorio isolano.

Fonni è una località da frequentare tutto l’anno. Il suo centro, con le basse case spesso abbellite da murales di scene campestri, serba attrazioni storiche e religiose come il Santuario di San Cristoforo che si erge su un grande pianoro erboso all’ingresso del paese e si riconosce per la grande e semplice facciata a tre archi. O come la Basilica della Madonna dei Martiri, circondata dalle cumbessìas – le tipiche casupole o logge che incorniciano buona parte dei santuari campestri di Sardegna – con un ampio cortile antistante e dove la nuda facciata contrasta con gli interni barocchi (gli affreschi della Cripta riproducono la storia della Cristanizzazione dell’isola). 

Da vedere anche la Chiesa di San Giovanni Battista (XVI secolo) che custodisce un crocifisso ligneo del Settecento e il Museo della Cultura Pastorale. E poi le aree archeologiche, dall’acquedotto di età nuragica alla tomba dei Giganti di Bidistili, fino al paese fantasma di Pratobello.

In inverno le abbondanti nevicate, dovute all’esposizione a nord del paese, e le basse temperature perdurano per tutta la stagione, trovandosi Fonni all ependici del Monte Spada (1595 mt) e del Bruncu Spina (1.829 m), seconda vetta isolana dopo Punta La Marmora (1834 m). È sul Bruncu Spina che si trova l’unico comprensorio sciistico di tutta la Sardegna. Gli impianti di risalita di Separadorgiu portano a 1500 metri di quota da cui si riscende con snowboard o sci ai piedi per più di un chilometro di piste, con possibilità di noleggiare l’attrezzatura in loco ed effettuare lezioni di scuola sci.

 

Le cime del Bruncu Spina così come quella del Monte Spada possono ovviamente essere raggiunte anche d’estate, risalendo i pendii e i sentieri escursionistici, caratterizzati da una folta vegetazione e da grandiosi panorami. Lungo le salite si incontrano diverse aree attrezzate per la sosta, con vista sul Nuorese e sulle cime circostanti. Passeggiate nei boschi possono condurre fino al lago artificiale del Govossai o alla Valle di Aratu, solcata dal fiume da cui prende nome e che conclude la sua corsa nel lago di Gusana, in un ambiente pressoché incontaminato.

Infine, Fonni merita certamente una sosta anche per la sua tradizione culinaria. Sono soprattutto le sue pasticcerie a meritare una menzione. Tra tutti i prodotti dolciari, spiccano i savoiardi sardi, che nella versione fonnese risultano eccezionalmente morbidi e profumati.

Dove dormire:
Al Parco Donnortei troverete una fattoria biologica e panorami naturali a perdita d’occhio, oltre a tutti i comfort di un albergo. Il Cinghialetto si trova nel centro del paese e offre anche un ristorante con i piatti della cucina regionale.