Viaggi in Burkina Faso

Il Burkina Faso, un paese con il pil procapite tra i più bassi del mondo, senza sbocchi sul mare, senza grandi montagne, fiumi o parchi di rilievo, è tuttavia uno dei più affascinanti paesi dell’Africa Occidentale, ricco di cultura ed arte. Un viaggio indimenticabile, adatto a chi ama la vera Africa e il fascino dell’avventura, con molti disagi e poche comodità, ma con incontri autentici tra le numerose etnie che vi risiedono. Le infrastrutture turistiche sono ancora limitate, ma sarete conquistati dai paesaggi desertici del Sahel a nord, dalle foreste e coltivazioni del sud ovest, dai volti e dai colori accesi del Burkina Faso.

Quando andare

Nel Burkina Faso il clima è tropicale. Il periodo migliore per visitarlo è nei mesi invernali (ottobre-marzo) con la stagione secca, mentre nei mesi estivi a causa del monsone africano incapperete nella stagione delle piogge, quando alcune strade potrebbero essere impraticabili, e il caldo torrido. Le precipitazioni sono meno intense al nord.

Come arrivare

L’areoporto internazionale si trova nella capitale Ouagadougou. I collegamenti sono gestiti da Air France e Brussels Airlines. Per confrontare le offerte o prenotare un volo potete consultare Skyscanner.it.
Il paese è facilmente raggiungibile via terra da Costa d’Avorio, Ghana, Mali, Togo e Niger.

Info utili

La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria e va fatta almeno 10 giorni prima della partenza, ha validità 10 anni; consigliate l’antitifica, la vaccinazione antitetanica, che ha validità 10 anni e la profilassi antimalarica (segnalata resistenza alla clorochina).
La criminalità comune è molto diffusa, perciò è consigliato chiedere informazioni sulla sicurezza delle strade alle autorità locali e viaggiare di giorno. Al momento è sconsigliato un viaggio nel Burkina Faso a causa del persistere di attacchi terroristici. Prima di partire è bene informarsi sul sito della Farnesina.

Documenti

Bisogna essere in possesso di passaporto valido per almeno 6 mesi e visto rilasciato dalle Autorità diplomatico/consolari del Burkina Faso presenti in Italia, obbligatorio presentare il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla in originale.

Articoli sul Burkina Faso

Gli articoli più recenti

Tutti gli articoli sul Burkina Faso

Dove dormire in Burkina Faso

Tre suggerimenti per trasformare il soggiorno in un’esperienza indimenticabile

Da non perdere in Burkina Faso

» La capitale Ouagadougou, meglio nota come Ouga
» Bobo-Dioulasso
» Banfora, una delle regioni più belle del paese
» Gaoua e la regione dei Lobi
» Mercato di Gorom Gorom del giovedì
» Bani e le 7 Moschee di fango

Gli eventi più interessanti

» Ogni 2 anni, ottobre-novembre: fiera internazionale d’arte e artigianato (SIAO), Ougadougou
» Ogni 2 anni, : Festival Festima, grande festa in maschera nella città di Dedougou
» Ogni 2 anni, : Festival Fespaco, importante vetrina del cinema africano a Ouagadougou.
» Jazz a Ouga

Curiosità sul Burkina Faso

» Nella città di Sabou ci si può tranquillamente fare un selfie seduti sulla groppa di un coccodrillo selvatico, sembrerebbe siano innocui oltre che sacri.
» I griots sono i cantastorie che tramandavano oralmente le gesta degli antenati.
» In Burkina una donna sposata ha il diritto di avere quanti amanti desidera.

Burkina da assaggiare

» To: piatto tradizionale per eccellenza di polenta di mais con diverse salse.
» Niebé: fagiolo tipico.
» Spiedini di carne alla griglia preparati nei baracchini ad ogni angolo di strada.

Burkina da leggere

» Le radici nella sabbia. Viaggio in Mali e Burkina Faso di Marco Aime
» Barka, Burkinabè, taccuino di viaggio in Burchina Faso di Silvano Granchi
» C’è un segreto tra di noi. Sotigui Kouyaté: il racconto di un griot a contatto con l’Europa di Paola Beltrame.

Burkina da vedere

» Wend Kuuni – Il dono di Dio di Gaston Kaboré
» Tilaï di Idrissa Ouedraogo
» L’oeuf di Moustapha Dao

Burkina da ascoltare

» Amadou Balaké
» BilAka Kora

Non hai trovato quello che cerchi?