Los Angeles, due giorni nel sogno e nell’incubo americano

Da San Francisco puntiamo sulla Città degli Angeli, con troppe letture e film alle spalle, colmi di immaginario e pregiudizi. Avendo letto Mike Davis mi aspettavo il peggio, ma non tutto quadrava nell’immagine apocalittica della non-città. Los Angeles per me era anche il luogo dove contavo di incontrare in una sala da bowling l’essenza stessa dell’umanesimo postmoderno