A spasso tra i cimiteri di Londra

cimiteri di Londra © Thomas Ronchetti

Quando si pensa per la prima volta a un weekend a Londra, i must da visitare sono immancabilmente Buckingham Palace, la Tate Gallery, la cattedrale di St. Paul nel tour della city, la Tower of London e una passeggiata lungo il Tamigi fino al Parlamento. Un percorso circolare che riesce, nella sua semplicità, a offrire una visione schietta della città, della sua struttura, mettendo tra parentesi il ritmo caotico dei giorni lavorativi.

Probabilmente chi si destreggia per le vie londinesi e già visitato questa caleidoscopica capitale in passato, per diversificare si allontanerebbe dal centro (economico, turistico e da cartolina) preferendo i quartieri nella seconda fascia della tube, tra cui Shoreditch, Victoria Park e Spittfield market a nord-est e magari il famigerato (di nome) Brixton a sud o Chelsea a ovest. Un giro fotografico nelle zone più residenziali, tra vie silenziose, parchetti rigogliosi di verde e caffè e negozi meno affollati, dove alla camminata si accompagna un gioco di fantasia che insegue i possibili modi di vivere rispetto alla diversa estetica di ogni quartiere.

Itinerari Londra: i cimiteri

© Thomas Ronchetti

A chi ha già vissuto queste esperienze, ma tuttora vuole approfondire l’incontro con Londra, consapevole delle sue molteplici e fugaci sfumature, consiglio un approccio tematico che concilia sia un particolare tour a tappe, sia la possibilità di godere di pause proprie dei tour più comuni. Londra, infatti, per il gran numero di abitanti che la caratterizza dai tempi della rivoluzione industriale, possiede all’interno della sua area urbana, numerosi cimiteri, risalenti a diverse epoche storiche, ognuno dei quali caratterizzato da una diversa estensione, planigrafia e utilizzo…
Alcuni sono più curati e ordinati, in pieno stile british, altri sono sorprendentemente trascurati, lasciando spazio alla natura di muoversi secondo i ritmi stagionali.

Il più famoso, in zona centrale e per questo attrezzato a offrire anche visite guidate, è il Cimitero di Highgate (7 Highgate High Street, London N6 5JR)‎, iscritto nel Registro dei Parchi e Giardini dall’English Heritage come monumento di secondo grado. Il cimitero nella sua forma originaria, la zona nord-occidentale, fu aperto nel 1839, come parte di un piano di costruzione di sette grandi e moderni cimiteri, in quanto quelli più centrali, adiacenti alle chiese, non erano più in grado di fare fronte alle richieste. L’atteggiamento vittoriano verso la morte portò alla creazione di un patrimonio di tombe ed edifici gotici. Molti personaggi famosi sono stati sepolti qui, tra questi Karl Marx! La sezione ovest è ben nota anche al di là della storiografia ufficiale, per il suo occulto passato, essendo il sito della leggenda del vampiro di Highgate.

Cross Bones (18-22 Redcross Way, Camberwell, Greater London SE1 1) è forse il più antico tra i cimiteri londinesi, risalente al periodo post medievale. Situato a sud del Tamigi, non lontano dal London Bridge, si ritiene essere stato ideato come terreno sconsacrato per la sepoltura di “donne single”, eufemismo di prostitute, e per accogliere le spoglie degli appartenenti alle classi meno abbienti londinesi.

A est nel quartiere di Bow, non lontano dal quartiere indiano-retro-nerd di Shoreditch, nascosto tra un reticolo di casette a schiera e la linea ferroviaria sopra elevata, si trova il Tower Hamlets Cemetery Park, una grande area verde in cui a fatica si distinguono le tombe tra la fitta vegetazione, cresciuta selvaggia e rigogliosia nell’arco di 170 anni. Ideale per perdersi tra le piante o per adagiarsi su una panchina dimenticandosi momentaneamente di essere nel cuore pulsante dell’impero britannico.

Per ultimo, il mio preferito, fotograficamente parlando: zona ovest della città, nel quartiere di Fulham, alle spalle dello stadio del Chelsea, c’è il Brompton Cemetery (Fulham Road, London SW10 9UG), perfetta combinazione di prati verdi e alberi gotici da un lato e tombe e mausolei ghirlandati di edera dall’altra, dove nelle inaspettate giornate di sole primaverile si possono incontrare famiglie impegnate in picnic faraonici o coppie di anziani impegnate nella ciarleria di vicinato così come giovani bohemien che portano a spasso il pitbull leggendo libretti di poesie.

Cimiteri - Londra

© Thomas Ronchetti

Altre foto su thomasronchetti.com