Sardegna, le spiagge del sud tra Pula e Teulada

Sud Sardegna: spiaggia a Chia Chia | Viaggio nel Mondo

Da Cagliari, dirigendosi verso sud-ovest e oltrepassando Sarroch e le raffinerie Saras, si raggiunge uno dei tratti di costa più belli e selvaggi della Sardegna. E’ la Costa del Sud e si estende da Pula sino a Porto Teulada, una zona scarsamente abitata e ben conservata dal punto di vista ambientale. Sono spiagge ampie e sabbiose affacciate su baie che si alternano a verdi promontori, insenature e torri spagnole. Il mezzo migliore per visitare la zona è la moto o in alternativa l’automobile.

Anche se non è semplice fare una classifica dei tratti costieri più belli della Sardegna, tra le candidate a occupare la prima posizione non può mancare questo tratto che costeggia l’estrema parte meridionale, da annoverare tra le più spettacolari litoranee in Italia, e non solo.

E allo spettacolo del panorama, nel breve spazio di poche decine di chilometri si accompagna la possibilità di fare il bagno in alcune spiagge tra le più belle del Mediterraneo. Il periodo ideale per questo itinerario è la tarda primavera o l’inizio dell’autunno per poter godere ancora del bel clima senza il flusso turistico dell’alta stagione, ma bisogna tenere presente che alcune spiagge della zona di Capo Teulada ricadono in zona militare e sono accessibili parzialmente solo nei mesi di luglio e agosto.

1. Santa Margherita di Pula

A ovest di Pula si estende un lungo tratto di costa separato dalla strada da una folta vegetazione mediterranea. E’ la spiaggia di Santa Margherita di Pula, immensa distesa di sabbia fine, la spiaggia più ampia di questo tratto di costa. I pochi alberghi, case e l’esclusivo Forte Village sono costruiti in modo armonico e discreto con un impatto minimo sul paesaggio, nascosti all’interno della grande pineta che confina con la spiaggia.

Spiagge sud Sardegna: Santa Margherita di Pula

Santa Margherita di Pula | viaggionelmondo.net

2. Spiagge di Chia

Proseguendo verso ovest, dopo Santa Margherita la strada si biforca. Proseguendo lungo la Sulcitana SS195 in direzione Teulada si piega verso l’interno, svoltando a sinistra in direzione Chia si continua lungo la litoranea fino a Porto Teulada, godendo di uno dei paesaggi più spettacolari di tutta la costa sarda. Nei pressi di Chia, il principale centro turistico della zona ci sono numerose spiagge: Su Portu, Sa Colonia e, più a ovest verso Capo Spartivento, Cala Cipolla e Su Giudeu.

Cala Cipolla

Cala Cipolla | claire rowland

3. La Tuerredda

Tra Chia e Porto Teulada si susseguono spiagge e insenature, promontori e punti panoramici. Tra Capo Spartivento e Capo Malfatano, la spiaggia più spettacolare è La Tuerredda, un arco di sabbia bianca scintillante che si protende nel mare trasparente verso l’isolotto omonimo, raggiungibile a nuoto. In estate apre il parcheggio a pagamento, oltre a un chiosco bar-ristorante, con possibilità di noleggiare varie attrezzature da spiaggia. Da alcuni anni le associazioni ambientalista sono sul piede di guerra contro un grosso progetto di un resort di lusso che metterebbe a rischio l’integrità paesaggistica di uno dei luoghi più belli del Mediterraneo.

Spiaggia Tuerredda

Tuerredda | ilaria

4. Spiagge di Teulada

Oltre alla già citata Tuerredda, la zona costiera che ricade sotto il comune di Teulada, offre alcune spiagge tra le più belle e selvagge della Sardegna e non solo, non tutte raggiungibili con strada carrozzabile. La prima che si incontra procedendo sulla litoranea in direzione ovest è la spiaggia di Capo Malfatano, dai fondali bassi e riparata dai venti. Oltre Capo Malfatano, proseguendo sulla sempre più spettacolare e tortuosa litoranea SP71, si raggiunge Porto Tramatzu con la sua spiaggia dotata di servizi tra cui il chiosco bar, parcheggio e noleggio attrezzatura.

La zona di Capo Teulada, in cui ci troviamo, ospita una base militare usa dal 1956 ed è quindi in gran parte non accessibile. Da qualche anno, solo in estate, è consentito l’accesso a numero chiuso alla spiaggia di s’Oritixeddu o Spiaggia degli Americani, mentre la spiaggia di Porto Zafferano, anch’essa all’interno della zona militare, è raggiungibile solo via mare con partenze da Tuerredda nei mesi di luglio e agosto.

5. Le dune di Is Arenas Blancas

In località Porto Pino si trova infine la spiaggia di Is Arenas Blancas, nota anche come Spiagge dele dune, per la presenza di dune di sabbia bianca alte fino a 30 metri. Anche questa spiaggia ricade in parte nella zona militare e in alcuni tratti viene aperta solo nei mesi di luglio e agosto. In parte attrezzata, è anch’essa da annoverare tra le spiagge più spettacolari della Sardegna meridionale. Molto lunga, adattissime alle passeggiate, per la sua posizione orientata verso ovest è punto ideale per godersi un tramonto indimenticabile.

Spiaggia delle Dune, Sardegna

Porto Pino | Cristiano Cani

Dove dormire: Faro Spartivento per un soggiorno esclusivo e location da favola.
Dove dormire: B&B Su Frascu Segau a Teulada con utilizzo cucina.
Voli per Cagliari: le migliori tariffe online con Ryan Air e Easyjet.
Auto a noleggio: le migliori offerte all’aeroporto di Cagliari Elmas con Rental Cars.