Viaggi in Giappone

L’Impero del Giappone è un arcipelago di oltre 6500 isole e isolotti che si estendono per circa 3000 km nell’Oceano Pacifico, anche se il 97% della superficie totale è rappresentato dalle 4 isole maggiori di Hokkaido, Shikoku, Kyushu e soprattutto Honshu, dove ti trovano le più rinomate mete turistiche di Kyoto, Tokyo, Nikko, Nara e Osaka. Perché non avventurarsi oltre, tra le splendide Amami o Kerama islands dalle spiagge di sabbia fine e litorali di rara bellezza, fino a Okinawa, approfittando di un biglietto hop-on hop-off? Il concetto è semplice: viaggiare in traghetto con un biglietto a tempo acquistato per la destinazione finale, potendo scendere e salire a piacere da un’isola all’altra lungo il tragitto.

Quando andare

La primavera è la stagione più indicata (marzo-maggio) caratterizzata dall’esplosione di colore delle fioriture di ciliegio e pesco. Mite l’autunno (settembre-novembre) dai colori decisamente splendidi, ma con il rischio di qualche pioggia e tifone. L’inverno è freddo ma raramente nevica, ad eccezione del Nord specialmente a Hokkaido, mentre l’estate è afosa, umida e piovosa.
L’intero Paese è ad alto rischio sismico. La stagione dei tifoni va da settembre a novembre.

Come arrivare

Sono presenti numerosi aeroporti tra cui Tokyo Narita, Osaka Kansai, Nagoya Chubu International a metà strada tra le due città. Molte sono le compagnie da Milano/Roma. Voli diretti sono effettuati da Alitalia, Jal, Ana, le altre compagnie effettuano il collegamento con 1 o più scali. Tra le più economiche troviamo Etihad. Per confrontare le offerte o prenotare un volo potete consultare Skyscanner.it.

Info utili

Nessuna vaccinazione obbligatoria. Si consiglia di stipulare un’assicurazione sanitaria in quanto le spese mediche sono elevatissime (gli ospedali sono privati).
La rete di trasporti è efficiente e costosa. Le principali città offrono convenienti pass giornalieri. Per le lunghe distanze in treno è raccomandato il Japan Rail Pass da 1-2-3 settimane da acquistare in Italia prima della partenza presso le agenzie abilitate (valido per tutti i treni ad eccezione dei Nozomi).

Documenti

Passaporto valido e biglietto aereo di ritorno. Nessun visto è richiesto per motivi di turismo per un massimo di 90 giorni. Per soggiorni superiori si può richiedere il visto a Roma all’Ambasciata del Giappone o a Milano al Consolato giapponese. Nuove misure di controllo all’arrivo in aeroporto prevedono la presa di impronte digitali e foto del viso. Patente internazionale obbligatoria per guida veicoli a noleggio.

Articoli sul Giappone

Gli otto articoli più recenti sul paese del Sol levante

Tutti gli articoli sul Giappone

Dove dormire in Giappone

Sei suggerimenti per trasformare il soggiorno in un’esperienza indimenticabile

Da non perdere in Giappone

» Kyoto, con oltre 2000 templi e santuari.
» Tokyo dove modernità e consumismo si mescolano a usi e tradizioni antiche.
» Nikko dall’atmosfera feudale dei Samurai.
» Nara con il complesso templare di Nara-koen.
» Una notte in Ryokan, albergo con bagno comune in un onsen (sorgente naturale), o una notte in un Tempio nella zona del Koyasan, Monte Koya.
» Memoriale della Pace a Hiroshima

Gli eventi più interessanti

» Tenjin Matsuri di Osaka (luglio) insieme a Gion Matsuri di Kyoto (luglio) e Kanda Matsuri (metà maggio) di Tokyo: i 3 festival più importanti del Giappone.
» Koenji Awa Odori: danze e musica nei quartieri di Koenji, Tokyo (ultimo sabato/domenica di agosto).
» Tokyo Anime Fair: la più grande fiera su manga e anime (ultima settimana di marzo).
» Festival della neve: a Sapporo (febbraio), scultore di neve e ghiaccio.
» Hanami: la fioritura dei ciliegi (primavera)

Giappone da assaggiare

» OKONOMIYAKI お好み焼き: letteralmente “ciò che vuoi alla griglia”, è un piatto agrodolce giapponese a forma di pancake. Da provare nelle innumerevoli varianti.
» CARNE DI KOBE 神戸ビーフ: tra le carni più pregiate al mondo, c’è quella di questo bovino giapponese dal manto nero allevato nella Prefettura di Hyogo. Da provare ad esempio alla griglia o su piastra Teppanyaki.
» RAMEN ラーメン: piatto della tradizione, gustoso ed economico. Molti ristorantini tipici di ramen restano aperti fino alle 4 del mattino.
» ODEN おでん: stufato in brodo di pesce con uova, daikon, konnyaku, tofu e salsa di soia.
» MOCHI 餅: dolcetti rotondi, formati da morbida e appiccicosa pasta di riso glutinoso ripiena di marmellata di faglioli azuki.
» DANGO だんご: spiedini di palline dolci colorate o non, a base di farina di riso glutinoso, tofu e zucchero.
» TAIYAKI たい焼き: “orata alla piastra” ovvero un dolcetto morbido a forma di pesce ripieno di anko, una pasta di fagioli azuki zuccherati.


Giappone da leggere

» Venivamo per mare, Otsuka Julie
» Le quattro casalinghe di Tokyo, Kirino
» L’anulare, Yoko Ogawa
» Uomini senza donne, Murakami Haruki
» Boy, Takeshi Kitano
Consigliati dagli amici di Bookblister.com

Giappone da vedere

» Lost in Translation di Sofia Coppola
» Principessa Mononoke di Hayao Miyazaki
» 13 assassini di Takashi Miike
» Viaggio a Tokyo di Yasujiro Ozu
» Ringu di Hideo Nakata
Consigliati dagli amici di AsianWorld.it

Giappone da ascoltare

» Taiko: tamburi tradizionali.
» Happy end: gruppo folk-rock.
» Tōru Takemitsu: compositore contemporaneo.
» Ryuichi Sakamoto: compositore contemporaneo.

Curiosità sul Giappone

» I giapponesi hanno la maggiore aspettativa di vita al mondo, ma anche uno dei tassi di suicidio più elevati.
» Il 10% dei vulcani attivi nel mondo si trovano in Giappone (circa 200).

Non hai trovato quello che cerchi?