Videointervista allo scultore – e viaggiatore – Maurizio Perron

Lo scultore Maurizio Perron ci racconta del suo amore per la scultura e per la montagna, a partire dai luoghi delle sue origini fino alle fredde terre dell’Artico dove di recente ha dato vita alla Deluxe Suite 365 Wishful thinking dell’Icehotel, a Jukkasjärvi nella Lapponia svedese.

Per Maurizio la scultura è tutto, il modo in cui si esprime e diverte. Viaggia per lavoro e viaggia per passione, ci racconta delle sue montagne d’origine, quelle della Val di Susa, in particolare i dintorni del suo paese, Jouvenceaux; dei progetti futuri di Land Art, che in Italia ha una delle sue più alte espressioni nel museo a cielo aperto di Arte Sella, in Trentino; di quello che nel suo zaino, quando viaggia, non può mancare, come l’inseparabile Faklava; dell’emozione che ha provato la prima volta che ha messo piede nell’Artico.

Buona visione!