Turku 2011, in Finlandia la capitale europea della cultura

Turku, Finlandia Turku, Finlandia - CC Isabell Schulz

Tutti sanno che Helsinki è la capitale della Finlandia. Pochi probabilmente sono a conoscenza del fatto che questo ruolo le spetta da poco meno di duecento anni, per la precisione dal 1812. Nei secoli precedenti, sin dalla sua fondazione, questo ruolo spettava ad un’altra città del sud, Turku. Nell’anno che ci aspetta, questo centro affacciato sui ghiacci e le isole del mar Baltico ha un’occasione irripetibile: tornare ad essere capitale, Capitale della Cultura Europea.

La città. Turku, che condivide la carica annuale di Capitale Europea della Cultura 2011 con la città estone di Tallin, non pare davvero una scelta casuale. Città tra le più antiche del Nord Europa, ricca di architetture medievali preservate con cura nel tempo, è sempre stata un luogo di passaggio e di incontro tra culture differenti. Città nata tra il mare ed il fiume, con un’anima d’acqua dolce e salata; porto di scambi e commerci, teatro di scontri ed incontri fra stati avversari e vicini, ha subito e goduto delle influenze di molte culture, e ancor oggi veste i panni di una città bilingue, abitata da una nutrita comunità svedese. Un grande centro attorno a cui gravita l’immenso arcipelago antistante. Più di duemila isole, tra grandi e piccole, abitate da una comunità dispersa e frammentata, eppure unita da una comune identità.

Il tema. Passato e presente, modernità e tradizione, terra e mare si abbracciano in una città che è luogo di svariati incontri. E il tema scelto per l’anno europeo è proprio quello della comunicazione in tutte le sue forme. Dal viaggio alla parola, dall’immagine alle nuove tecnologie, nel 2011 Turku si racconta all’Europa nella sua storia di distanze colmate, di differenze che imparano a rispettarsi e a convivere, di stili di vita che imparano a conoscersi. Una prospettiva di grandissima attualità per la nostra società, sempre più globale eppure ancora così timorosa di aprirsi al diverso e allo straniero.

Gli eventi 2011. Turku apre le danze nel week-end tra il 14 ed il 16 Gennaio con una manifestazione che coinvolgerà più di duemila volontari residenti, diversi luoghi della città e soprattutto la compagnia inglese Walk the Plank, famosa in tutto il mondo per i suoi eventi di pirotecnica, acrobazia e ingegneria dello spettacolo. Una tre giorni di concerti, musica, esibizioni ed installazioni, che avrà il suo centro pulsante nella Konepaja Hall, antica fabbrica della ferrovia cittadina, monumento all’ingegneria nazionale e alla modernità a cui la città aspira e che già oggi vanta. Seguiranno eventi grandi e piccoli durante tutto il corso del 2011. Un anno di occasioni per scoprire il fascino speciale di Turku.

Dove dormire: Hotel a Turku