Innsbruck, weekend in bicicletta nel Tirolo

Innsbruck: weekend in bici Innsbruck © Österreich Werbung, Photographer: Ascher

Il Tirolo austriaco è il paese delle montagne, con le sue cime imponenti, i boschi e i ruscelli. D’inverno le pendici alpine sono battute da migliaia di sciatori, e le piste d’estate si trasformano in distese erbose e prati fioriti. In questo contesto spunta la bella Innsbruck, una città ideale per chi ha voglia di staccare la spina, dimenticare l’automobile e godersi un weekend di relax e, perché no, sgranchirsi un po’ le gambe. Basta noleggiare una bicicletta, magari una mountain bike per qualche giorno, e andare alla scoperta delle meraviglie della città e dei suoi dintorni.

Partiamo con una giornata nel cuore del capoluogo tirolese, un giro che tocca tutte le principali attrattive del centro. Si parte dalla città vecchia, la parte più caratteristica, un piccolo borgo medievale circondato da antiche mura fortificate.

Le alte case color pastello, faranno da sfondo al vostro pedalare lungo il fitto intrecciarsi di stradine e lungo la più famosa Friedrichstrasse, la via principale, dove potrete ammirare la Torre Civica, con la sua splendida vista sulla città e le montagne circostanti, l’Helbinghaus, edificio tardo barocco, e fermarvi per una visita al palazzo Neur Hof con il suo tetto d’Oro, uno dei punti più rappresentativi della città; una tettoia gotica composta da più di 2700 tegole di rame dorato che risale al XVI, costruita in occasione del secondo matrimonio di Maximiliam con Bianca Maria Sforza di Milano. Il palazzo custodisce il tesoro dell’imperatore.

Poco distante la chiesa di corte di Innsbruck con il monumento funebre di Massimiliano I e alcune statue di Albrecht Dürer, per poi pedalare verso le altre meraviglie architettoniche della città come il palazzo imperiale, il Duomo di San Giacomo (Domplatz) e, a 4 km dal centro, il Castello di Ambras, fortezza medievale arroccata su uno sperone roccioso con la famosa Sala dell’Arte e delle Meraviglie.

Tirolo in bicicleta: Kufstein

Kufstein Antonius church © Österreich Werbung, Photographer: Ascher

Intorno alla città si snodano 200 km di piste ciclabili che attraversano la valle dell’Inn, il fiume a cui la stessa Innsbruck deve il nome. Un itinerario è quello che parte dal centro della città e raggiunge Erl, passando per noti castelli medievali come quello di Hasseg, tipica fortezza dominata da un alto torrione, la Torre della Zecca, il luccicante mondo dei cristalli Swarovski a Wattens, il castello di Mitterhart di Schwaz e la città di Kufstein con la famosa fortezza. Una tour su due ruote per immergersi nelle atmosfere fatate dell’antica Austria, adatto a tutta la famiglia.

La capitale delle Alpi austriache è una città i cui i vicoli medievali si sposano allo shopping, la natura ai più svariati e mondani divertimenti, la storia, l’arte e l’architettura si fondono in un tutt’uno. Atmosfere da fiaba per una città che sa intrattenere grandi e piccini. Se poi l’occasione per visitarla è la pausa pasquale, non potrete fare a meno di gironzolare tra le allegre bancarelle di fronte al Tettuccio d’Oro e assistere a spettacoli in costume, come la “danza dei nastrini”. Se invece siete alla ricerca di un itinerario più contadino, basta salire in sella e dirigersi verso il sentiero dei masi, le tipiche abitazioni rurali. Un primo tratto è particolarmente semplice e adatto anche ai bambini, un secondo un po’ più impegnativo, ma dai paesaggi mozzafiato, immersi nella natura alpina.

» Dove dormire a Innsbruck: Riedz Apartments e Nala Individuellhotel.