Wengen, Svizzera: un borgo car-free da Coppa del Mondo

Wengen@ Jungfrau Region / Jungfrau Railways Print

Nella zona alpina del Canton Berna, l’Oberland, ai piedi della Jungfrau, si trova una delle località sciistiche tra le più apprezzate della Svizzera. Wengen, a 68 Km a sud di Berna e 130 da Zurigo, è un villaggio di montagna dal fascino antico, chiuso al traffico e brulicante di amanti di neve e alta quota.

A 1274 m di altitudine, il centro è un agglomerato di alberghi in stile Belle Époque e graziosi chalet dai tetti aguzzi, circondati da distese innevate che brillano al sole. Intorno, le Prealpi Bernesi, tra cui spicca la vetta del Männlichen (2343 m s.l.m), il Kleine Scheidegg, valico alpino che separa le Alpi Bernesi dalla Prealpi Svizzere, e le cime del Mönch (4105 m) e dell’Eiger (3970 m), vanto della regione alpina con il famoso “muro della morte”. E poi ancora i laghi di Thun e di Brienz, e il torrente Trümmel, con cascate impetuose e gole selvagge.

Da fine Ottocento in poi, Wengen è divenuta una località turistica sempre più rinomata. Il paese conta 1200 abitanti, ma arriva a 10 mila persone in alta stagione. Ad attirare i visitatori sono soprattutto le piste da sci e le svariate attività sportive tipiche della montagna.

La fitta rete di sentieri che si snoda per 50 Km intorno al centro, offre d’estate spettacolari escursioni tra verdi pendii che d’inverno si trasformano in itinerari per ciaspole tra cumuli di neve soffice e abeti imbiancati.

Wengen da Coppa del Mondo

© Jungfrau Region / Ski Wallpaper Print

Il comprensorio sciistico di Wengen, Kleine Scheidegg-Männlichen, annovera discese impegnative come quella del Lauberhorn, lunga 4480 m con un dislivello di oltre mille metri, e quella del ghiacciaio dell’Eiger; ma soprattutto numerose piste rosse e blu adatte anche ai più piccoli che, a Wengen, possono sbizzarrirsi lungo le soleggiate piste per slittini, pattinaggio e curling.

A 10 km a sud-est, c’è poi il famoso Jungfraujoch, un valico alpino che arriva a quota 3471. Ai suoi piedi si trova la stazione ferroviaria omonima, la più alta del continente (3.454 metri), raggiungibile in 2 ore scarse di treno, per un altro spettacolare viaggio tra i ghiacciai affacciati al finestrino. Mentre la funivia che da Wengen porta a Männlichen, offre un impagabile scorcio sulla triade Eiger, Mönch e Jungfrau. Un panorama di cui si può godere anche percorrendo il sentiero che da Männlichen arriva al Kleine Scheidegg (1 ora 20 minuti circa).

Il trenino giallo di Wengen

© Jungfrau Region / Zug Print

Eventi da non perdere. Dal 1930 Wengen ospita ogni anno il Trofeo di Lauberhorn, imperdibile nel panorama dello sci alpino (prossime date, 16-18 gennaio 2015). Durante il fine settimana si disputano la discesa libera e lo slalom speciale sulla pista Männlichen/Jungfrau più una supercombinata, che somma i tempi delle due gare. Il trofeo fa parte del circuito della Coppa del mondo di sci alpino. La Jungfrau Marathon è invece la più spettacolare maratona d’Europa, con un dislivello di 2 mila metri: parte da Interlaken, passa da Wengen e si conclude a Interlaken (prossima data 12 settembre 2015). Infine segnaliamo la Settimana della musica di Mendelssohn che si svolge ogni anno ad agosto (nel 2015, dal 15 al 22), omaggio al noto compositore tedesco che fu uno dei primi affezionati turisti di Wengen.

Dove dormire. Per chi cerca la pace più assoluta e il contatto con la natura selvaggia, c’è lo Chalet Aelpli Bed and Breakfast col suo stile rustico e la vista sul borgo, proprio accanto alla pista di scii di Laubernhorn (30 minuti a piedi dalla stazione di Wengen, 5/10 in taxi).