Agriturismo in Toscana: 5 indirizzi da non perdere

Agriturismo in ToscanaCastello Vecchiomaggio | Foto di Jared Klett (CC)

Svegliarsi con il profumo di una torta appena sfornata. Ammirare le colline da una piccola finestra di un antico casolare. E prepararsi per un tuffo in piscina o una cavalcata in mezzo alla campagna. La vacanza in agriturismo consente tutto questo e molto di più. E se scegliamo la Toscana, con la sua natura inconfondibile e le città d’arte a pochi passi, il soggiorno sarà davvero indimenticabile.

Tra centinaia di strutture disseminate su tutto il territorio regionale, ne abbiamo scelte cinque, tutte di alta qualità (possiedono infatti tre spighe, il massimo riconoscimento secondo il sistema di classificazione degli agriturismi in Toscana). E distinte l’una dall’altra per almeno una particolarità.

1. CASTELLO VICCHIOMAGGIO – vino e cucina

In provincia di Firenze, nel Comune di Grave in Chianti, si trova il Castello Vicchiomaggio (Via Vicchiomaggio 4), struttura rinascimentale immersa nelle Colline del Chianti (al territorio comunale appartiene la vetta più alta di questa celebre catena montuosa, Monte San Michele, 893 m). L’antico castello si erge in mezzo a filari di vigne che seguono l’andamento sinuoso tipico di queste terre. L’azienda vinicola del castello è tra i migliori produttori di vino in Italia e gli ospiti potranno degustarne alcuni bicchieri partecipando alle visite guidate nelle storiche cantine o sulla terrazza panoramica. Oltre alla tradizione vinicola, il Castello resta fedele alla sua regione anche a tavola. Il ristorante aperto il lunedì e il giovedì, organizza cene a tema e lezioni di cucina per coloro che volessero conoscere i segreti dell’arte culinaria toscana. All’esterno, l’agriturismo offre una bella piscina immersa tra gli ulivi. Anche gli interni non sono da meno. Camere arredate in stile toscano e sale comuni affrescate, come quella della colazione. Per i cultori dell’arte, Firenze si raggiunge in pochi minuti (dista appena 18 km) e Siena in poco più di mezz’ora (si trova a 40 Km dal Castello).

2. AGRITURISMO AL GIRASOLE – lezioni didattiche in fattoria

Nel borgo di San Donato, nel comune di Orbetello (GR), l’Agriturismo Al Girasole (S.P. Osa, 81, 23) possiede una fattoria didattica in otto tappe per conoscere attività e storia della maremma. Ogni tappa arricchita da cartelli esplicativi, consente di conoscere alcuni aspetti legati all’allevamento dei cavalli e delle mucche (qui ce ne sono ben 40 e tutte di razza Chianina), alla raccolta delle olive fino alla coltivazione delle vigne e dell’orto dove gli ospiti possono servirsi da soli. Fai da te qui è anche la colazione fornita di biscotti e brioche della casa. L’agriturismo, che sorge su antichi fabbricati del 1700, dispone di spaziose camere ricavate da una vecchia stalla e con accesso al grande giardino reso confortevole da lettini e amache. A soli 3 Km dal mare, la struttura si trova in posizione centrale rispetto al Parco dell’Uccellina e il Monte Argentario che si raggiunge percorrendo il tombolo della Giannella. Infine dista soli a 50 minuti dalle terme di Saturnia.

3. IL CASTAGNOLINO – azienda biologica

A due chilometri da San Gimignano (SI), nel cuore della la Val d’Elsa, l’agriturismo Il Castagnolino prende nome dalla località in cui si trova, Pancole Castagnolino. La sua peculiarità è sicuramente la sua Azienda Agricola Biologica che produce olio extra vergine di oliva, zafferano dop e cipolle di Certaldo, prodotto a presidio slow food, che si possono acquistare in loco. La struttura si distingue anche per altre tipicità. Prima di tutto l’ubicazione, trovandosi lungo la storica via Francigena, e per chi segue le tracce dei pellegrini questo fatto basterebbe a sceglierla come base. E poi, altra caratteristica, l’attenzione all’ambiente. La casa colonica ristrutturata e adibita ad agriturismo, dispone di riscaldamento e acqua calda prodotti da energia rinnovabile, per non parlare delle pareti, dipinte con terre naturali. Completa l’offerta del Castagnolino una piscina all’ombra di pittoreschi ulivi.

4. BORGO MOCALE – BioSpa e percorsi naturalistici

L’agriturismo Borgo Mocale a Castelfranco di Sopra (AR), è la sistemazione ideale per chi è alla ricerca di pace e relax a contatto con la natura. L’antico casale oggi riconvertito in agriturismo dispone di una BioSpa che offre un percorso benessere con sauna finlandese, bagno turco, zona relax con tisane e frutta, terrazza solarium e una piscina scoperta con acqua mineralizzata.
Per chi preferisce attività all’aria aperta, Borgo Mocale propone escursioni nel verde. Nei dintorni sono numerosi i percorsi naturalistici in mezzo a boschi e pievi romaniche, in direzione della scenografica dorsale del Pratomagno.
Ultima caratteristica, i nomi delle camere: Turandot, Butterfly, Tosca, Bohème, omaggio alla tradizione lirica italiana che ammanta di ulteriore suggestione l’intera struttura.

5. LA COLLINA DELLE STELLE – passeggiate a cavallo e in groppa agli asini

A Casanova, nel comune di Bibbiena (AR) 
l’agriturismo La Collina delle stelle, ricavato da un casolare del 1600, offre una vacanza all’altezza del suo evocativo nome. Al confine con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, occupa una tenuta di 400 ettari divisa tra pascoli biologici popolati da 60 vacche di razza Limousin e boschi abitati da lepri, cinghiali, daini e caprioli. Fiore all’occhiello della struttura è proprio il rapporto con gli animali. Tra le attività organizzate, non solo passeggiate a cavallo ma anche in groppa a graziosi asinelli, esperienza unica soprattutto per i bambini. Tra i servizi all’interno, oltre alla possibilità di scegliere se soggiornare in camere o appartamenti, anche un’area fitness e un centro benessere cui si accede gratuitamente dopo la terza notte in struttura. La piscina all’aperto offre una vista mozzafiato su un altro, caratteristico spicchio di Toscana.