Travel gallery: 10 città dei murales in Italia

Fulminomaggiore-Sardegna

Segnaliamo l’Associazione Italiana Paesi dipinti che ha lo scopo di riunire e mettere in relazione i paesi che promuovono e valorizzano il patrimonio pittorico realizzato sui muri.

 

Orgosolo

Orgosolo, Sardegna | Foto © Ileana Ongar per Viaggio nel Mondo

Nella Barbagia di Ollolai si trova Orgosolo ricoperta di dipinti murali che ne raccontano storia.

Diamante

Diamante, Calabria | Foto © Caterina Policaro

Alle pendici del Monte La Caccia, nella Riviera dei Cedri, si trova il museo all’aperto più grande d’Italia.

Dozza

Dozza, Emilia-Romagna | Foto © Tiberio Frascari

Ogni anno a settembre si tiene La Biennale del Muro Dipinto, quattro giorni in cui artisti nazionali e internazionali eseguono opere permanenti sui muri delle case.

Mugnano

Mugnano, Umbria | Foto © Thomas – Photography

Tra la fine di giugno e i primi di luglio si tiene a Mugnano l’evento dei “muri dipinti” in cui artisti stranieri e italiani decorano il paese.

Vernate

Vernate, Piemonte | Foto © dorkypants

Vernate è noto come il paese di Pinocchio, sulle sue pareti sono dipinte scene della famosa storia del burattino di legno.

Riomaggiore

Riomaggiore, Liguria | Foto © Stefano Bertolotti

Scenografico borgo delle Cinque Terre, noto anche per i murales di Silvio Benedetto.

Fluminimaggiore

Fluminimaggiore, Sardegna | Foto © ezioman

Villaggio sardo i cui murales sono realizzati dagli “imbracchinadoris” che ne raccontano fatiche, lotte e conquiste.

Cibiana di Cadore

Cibiana di Cadore, Veneto | Foto © nardino

Museo all’aperto annualmente arricchito da artisti italiani e stranieri per immortalare tradizioni, mestieri e storie del patrimonio culturale del paese.

Satriano di Lucania

Satriano di Lucania, Basilicata | Foto © Basilicata Turistica

Dal 1983 è la capitale dei murales. Diede i natali al pittore Giovanni De Gregorio i cui lavori sono stati riqualificati ed estesi sui muri.

Saludecio

Saludecio, Emilia-Romagna | Foto © ^Thais^

In occasione dell’Ottocento Festival, tre artisti realizzano ogni anno murales dal tema “invenzioni ottocentesche”.