Vacanze d’autunno: 5 mete da non perdere

Vacanze d'AutunnoLago Trasimeno| Foto di Giuseppe Moscato (CC)

Tempo di foglie ingiallite. Di funghi, castagne e di incantevoli paesaggi multicolore. Tempo d’autunno. Sono innumerevoli i luoghi che in questa stagione danno il meglio di sé, vi proponiamo di seguito alcuni suggerimenti nostrani e non.

UMBRIA, Lago Trasimeno

Cominciamo da una maestra di suggestioni, l’Umbria. Non è un caso che proprio qui San Francesco capì che l’esistenza umana trova pace a contatto con la natura. Oltre alle città di Perugia, Gubbio e Assisi, esempi eccelsi di agglomerati di storia, arte e bellezze naturali, suggeriamo il Lago Trasimeno, avvolto dal dolce profilo delle colline umbre. Questo “mare”, come lo chiamano gli abitanti del posto, ospita le Isole Polvese, Maggiore e Minore, oasi a protezione. Il Parco, istituito nel 1995, ne tutela flora e fauna, comprese le aree palustri che spesso, al calar del sole, regalano una suggestiva nebbiolina. Popolato da cigni, cicogne e germani reali, il lago si presta al birdwatching così come alle escursioni in mezzo al verde (oltre cento sfumature) a piedi, in bici e a cavallo. Qui non solo turismo naturalistico ma anche culturale e gastronomico: per il primo, il Museo della pesca di S. Feliciano e il Museo del Merletto. Per il secondo, la fagiolina del Trasimeno, presidio Slow food. Per la notte, suggeriamo la sistemazione al Residence al Lago, a Castiglione del Lago; oppure, più vicino ad Assisi, l’agriturismo La Corte del Lupo.

TOSCANA, Parco della Maremma

Vacanze d'autunno, Toscana

Anche in questo caso le proposte si sprecano. In aggiunta alle terme di Saturnia, prese d’assalto in ogni stagione, merita una visita approfondita la “zona dei Tufi” con i borghi di Sovana, Sorano e Pitigliano. Ricchi di testimonianze etrusche, come le Necropoli di San Sebastiano a Sovana e di San Rocco a Sorano, appaiono abbarbicati su speroni di tufo con cui si fondono in uno spettacolare gioco di equilibri architettonici. Giungere a Pitigliano può essere un’esperienza unica: la visione dal basso delle case allineate e stagliate nel cielo, fa si che appaiano come il prolungamento naturale della roccia magmatica. Restando in paese, suggeriamo il ghetto ebraico anche detto “piccola Gerusalemme” e, come pausa ristoro, L’hostaria del Ceccottino per le sue ottime pappardelle di cinghiale e lo sfratto, tipico dolce locale (qui è possibile anche pernottare). Gli altri due centri non sono da meno in quanto a seduzione. La Piazza del Pretorio di Sovana è infatti tra le cento più belle d’Italia e la sua Cattedrale è il più importante monumento medievale della zona. Sorano è un altro esempio di abilità nella lavorazione del tufo e tra le case a ridosso della rupe spicca il Masso Leopoldino e la Torre dell’orologio. Altri luoghi affascinanti e tuttora percorribili sono le Vie Cave, strade scavate nel tufo fino a 20 metri di profondità che collegavano in epoca etrusca i vari insediamenti. Tutt’intorno, campi coltivati a vite e ulivi e, qua e là, le sorgenti zampillanti delle acque termali.

PIEMONTE, Alba

Ai piedi delle colline delle basse Langhe, troviamo Alba e i suoi bianchi tartufi. Oltre alla bellezza del centro storico racchiuso tra mure romane e costellato da case torri, la cittadina piemontese è infatti nota per questo suo pregiato bene, il tartufo appunto. Trovarsi qui in autunno significa poter apprezzare appieno il potenziale locale. E’ infatti dal 12 ottobre al 17 novembre che si tiene uno degli happening gastronomici più rinomati al mondo: la Fiera Internazionale del tartufo che propone non solo il pregiato alimento ma anche appuntamenti folkloristici e culturali, come il Palio degli asini e l’Alba Music Festival. Da non perdere, tra una degustazione e un concerto, una passeggiata archeologica nell’Alba sotterranea. Per dormire, invece, proponiamo B&B Casa Bona situato in pieno centro.

SPAGNA, Isole Canarie

Per chi ha ancora voglia di mare e di relax, le Canarie sono la destinazione ideale. Al largo delle coste marocchine, a poco più di quattro ore di volo dall’Italia, queste isole spagnole vantano paesaggi lunari e chilometri di spiagge sabbiose. Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife, Lanzarote, La Gomera, El Hierro e La Palma sono le principali, una diversa dall’altra ma tutte attraenti per via del mare blu dell’Atlantico che le lambisce. Il clima temperato tutto l’anno e la bassa umidità consentono un via vai continuo di turisti, attratti anche dalle riserve naturali come il Parco del Timanfaya di Lanzarote con la costante attività vulcanica. Snorkeling e windsurf sono tra gli sport più praticati. E la sera le isole pullulano di locali aperti fino a tarda notte. Altro punto a favore, i costi ridotti di vitto e alloggio (buona la sistemazione in appartamento per ogni isola). Infine consigliamo di muoversi con un mezzo a nolo (auto, scooter o quod) per avventurose gite tra dune e montagne rocciose.

USA, New England

Vacanze d'autunno, New England

© anslatadams

Per raggiungere l’ultima meta, bisogna spingersi fino alle Americhe, e precisamente nel New England. E’ questo il luogo ideale per godere appieno del foliage, e cioè di quello spettacolo naturale che colora aceri e pioppi di giallo, arancione, rosso e viola, offrendo uno paesaggio unico al mondo. Come immersi in una tavolozza di colori autunnali, basterà scegliere uno degli stati della regione nordamericana per godere del panorama: Maine, Vermont, New Hampshire, Massachusetts, Connecticut e Rhode Island. Se avete almeno 10 giorni a disposizione per poter attraversare i parchi nazionali dei sei stati, consigliamo di atterrare a Boston con un volo da Roma o Milano e noleggiare un’auto così da percorrere le cosiddette scenic byways, le incantevoli strade scenografiche.