All-Wales Coast Path, trekking lungo l’intera costa del Galles

Pembrokeshire Coastal Path

© Copyright Philip Halling

Il Galles ce la sta mettendo proprio tutta per diventare la meta preferita dagli escursionisti: la rete di sentieri che si attorciglia in questa zona è davvero strabiliante, dai tracciati che attraversano Snowdonia a quelli interni nel parco nazionale di Brecon Beacons.

Se appartenete quindi alla folta schiera dei camminatori incalliti, segnatevi sul calendario il mese di maggio 2012: la prossima primavera, infatti, è previsto il completamento dell’All-Wales Coast Path (AWCP), un percorso ininterrotto di ben 1368 Km, che da Chepstow – nel sud della regione – proseguirà fino a nord a Queensferry, comprendendo l’intera costa del paese.

È possibile scegliere tra innumerevoli tragitti: per buona parte il percorso è già agibile e recentemente sono stati aperti alcuni tratti come il Gower Coast Path (circa 43,5 km) lungo la linea costiera di Gower tra Llandudno e Prestatynche. Lo scenario offre un suggestivo contrasto: pietre sedimentarie e porzioni di spiagge nella costa meridionale si avvicendano a un paesaggio più accidentato nella parte settentrionale, per mettere alla prova come si deve il vostro sistema cardiovascolare. L’intera area è ricca di resti preistorici ed è l’ideale per il birdwatching con i suoi splendidi esemplari di uccelli marittimi. Forse il più autentico modo per scoprire e godere questa terra per certi versi ancora selvaggia: zaino e gambe in spalla, dunque, se l’avventura della Costa del Galles si è insinuata nel vostro cuore.

Pembrokeshire coastal path

Costa Galles veduta

© ammgramm

Se siete in forma e avete un paio di settimane abbondanti da regalarvi, scegliete uno tra i più interessanti itinerari della costa, il Pembrokeshire coastal path, che dal piccolo paese di Amroth sulla costa a sud-est fino a St Dogmaels nel Cardigan, è percorso nazionale fin dal 1970 e comprende un tratto di costa spettacolarmente scenografico per la bellezza di 299 km.

Questa pista si trova all’interno di uno dei più importanti parchi nazionali del territorio, il Pembrokeshire Coast National Park, che è l’unico parco del Regno Unito a proteggere interamente un ambiente costiero: le splendide spiagge sabbiose e le scogliere frastagliate sono lì per voi da esplorare a piedi e per qualche tratto in bicicletta, grazie al famoso Celtic Trail cycle route, un pista ciclabile che attraversa l’ovest e il sud del Galles. L’intero itinerario è adatto ai trekker allenati, visti certi passaggi impegnativi e, se oltre a essere appassionati escursionisti siete sempre a caccia dello scatto perfetto, lungo il percorso avrete di che lavorare: le piccole isole dai nomi impronunciabili attorno alla baia di St. Bride, nell’estremo ovest della contea, gareggiano con le splendide viste delle brughiere. In effetti la vera bellezza di questo itinerario è la varietà di ambienti da attraversare e le emozioni che si scatenano tra un picco che precipita in mare e un promontorio di rocce rosse dove si riflettono i colori del tramonto.

Le tappe dell’itinerario

Galles, St. David

© John W. Schulze

Diverse tappe possono essere previste per il percorso che si divide idealmente in tre sezioni:

  • sezione sud da Amroth a Pembroke (circa 97 Km. – 6 giorni): è la più conosciuta e frequentata, un’affascinante combinazione di zone boschive e baie sabbiose. Si passa dal villaggio di Tenby, una chicca colorata sul mare, e da qui si prosegue seguendo la costa arrivando a Manorbier Bay fino a Freshwater East. Il respiro vivace accompagna le salite e le discese fino alle piccole baie dove godersi un pic-nic senza precedenti;
  • sezione centrale da Pembroke a St Davids (circa 94 Km. – 4 giorni): la più eclettica. Camminando sulle sponde boschive si incrociano i resti di antichi castelli normanni per poi incontrare un paesaggio completamente diverso, con raffinerie e centrali elettriche. Si raggiunge Sandy Haven e da qui il percorso ritorna sulla costa per ammirare il magnifico villaggio di Dale. Per scacciare l’arsura ci si può infilare in un pub di Little Heaven e Broad Heaven e concludere degnamente il percorso visitando St Davis, la più piccola città del Regno Unito, dove ammirare la splendida cattedrale risalente al dodicesimo secolo, le rovine del Palazzo vescovile, e fare amicizia con gli artisti del luogo;
  • sezione Nord da St Davis a Dogmaels (circa 122 km. – 6 giorni): la più difficoltosa. Lasciate alle spalle le spiagge di Whitesands Bay il percorso diventa più insidioso e lo scenario assume un che di selvaggio. Le alte guglie coperte di fiori spontanei ed erbe selvatiche vi portano fino al capo di Cemaes Head da dove, con un po’ di fortuna, si possono avvistare delfini e foche. L’ultimo tratto è il più duro, ma anche il più appagante. Solo per chi ama le sfide.

Curiosità. Nella zona del Pembrokeshire, come in altre località del Galles, è possibile praticare l’eccentrico trekking sui pony.
Oltre ad essere state location per Harry Potter e per l’ultimo Robin Hood di Ridley Scott, di recente le spiagge all’interno del Pembrokeshire Coast National Park sono state il set per le riprese del blockbuster hollywoodiano Biancaneve e il cacciatore.

Come arrivare. Newport e Cardiff sono raggiungibili dagli aeroporti di Heathrow e Gatwick grazie a un regolare servizio bus giornaliero. In treno si arriva a Cardiff in due ore da Londra Paddington e in 45 minuti da Bristol. La stazione ferroviaria più vicina ad Amroth è Kilgetty – fermata a richiesta, ditelo al conducente – che dista 5 km: da Cardiff a Kilgetty ci vogliono 2 ore e mezza di viaggio. In alternativa, da Cardiff a Tenby ci vogliono 2 ore e mezzo in treno, si cambia di nuovo a Tenby per prendere l’autobus fino ad Amroth (40 min).

Come muoversi. Indispensabile il Coastal Bus Service, dedicato proprio ai trekker.

Dove dormire. La prima notte ad Amroth prenotate e fiondatevi al Mellieha Guest House (Pembrokeshire, SA67 8NA – contatti: 01834 811581, enquiries@mellieha.co.uk) dove Stuart e Julia vi accoglieranno in un piccolo paradiso. In alternativa ci sono diversi hotel tra cui il Bay View Hotel a Pleasant Valley distante 1,5 km da Amroth.

The following two tabs change content below.
Alessandra Madella

Alessandra Madella

Appena posso scaravento qualcosa nel trolley e parto. Adoro viaggiare. Fin dai 13 anni, quando feci fuoco e fiamme per andare da sola con un’amica alle Cinque Terre. Da quel momento, senza alcun criterio logico, mossa da istinto e curiosità, ho raggiunto isole, dalle Americhe all’Oriente… Poi sono passata alle capitali, per volgermi all’Europa, e infine ho optato per il “viaggio strano” pensando a qualche rock band o scrittore del cuore. Messico, Guatemala, Indonesia, Marocco, Francia. E l’Italia? L’ho un po’ trascurata, ma sto cercando di recuperare. Anche scrivendo: da due anni condivido su Viaggio nel Mondo viaggi, avventure e le grandi gesta di chi rende una località meravigliosa col suo impegno. Ovvero chi mi delizia con del buon cibo, della cultura vera e cerca di farlo senza sperperare risorse.

Leave a Response

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>