Hanoi, Vietnam: consigli per dormire, mangiare e divertirsi

Hanoi, Vietnam - dove mangiare e dormireFoto di Khánh Hmoong (CC)

Questo articolo fa parte del viaggio di Davide in Indocina. Leggi l’itinerario completo qui »

Il volo della Asia Air da Bangkok ad Hanoi arriva con una manciata di minuti di ritardo. Siamo un po’ emozionati, per la prima volta mettiamo piede in Vietnam, quel paese di cui tanto abbiamo visto nei film e così poco sappiamo, di cui abbiamo letto infinite storie nei libri, mai senza avere l’occasione di un racconto diretto.

Hanoi è la capitale del Vietnam, oltre 3 milioni di abitanti e una storia fatta di imperatori, dinastie, occupazioni straniere e liberazioni. Hanoi è il centro da cui è partita la rivoluzione di Ho Chin Minh, leader del movimento indipendentista Viet Minh e padre del Vietnam così come lo conosciamo oggi.

Hanoi ci accoglie in maniera indimenticabile. Appena fuori dalle uscite automatiche dell’aeroporto, siamo letteralmente in apnea, come pesci in un acquario: un’umidità pazzesca, in confronto Bangkok era una ‘passeggiata de salute’, respiriamo acqua. Il bus che ci accompagna verso il centro della città ci introduce lentamente e inesorabilmente nelle atmosfere della capitale del Vietnam: migliaia di motorini che sciamano lungo le strade poco illuminate, in una sorta di danza perfettamente armonica e incomprensibile.

Hanoi, Vietnam

Abbiamo già parlato di cosa fare ad Hanoi. Ora ci occupiamo delle possibili sistemazioni per prezzi e comodità. La città, a dispetto di chi dall’esterno giudica il Vietnam uno stato chiuso, ha visto crescere negli anni il numero di ostelli e di hotel. Vi proponiamo 5 opzioni fantastiche in ordine crescente di prezzo e comodità:

Friendly backpackers hostel: per chi vuole spendere il meno possibile e restare in zona centrale c’è questo più che dignitoso ostello in No 09 Nguyen Huu Huan str. 3 euro per un letto e a partire da 6 per una stanza privata. Garantita la possibilità di accedere a Internet tramite wi-fi e computer presenti nelle stanze. Un posto sicuro, noleggia anche biciclette per girare la città, altra soluzione molto intelligente per scoprire Hnoi, basta che stiate attenti ai motorini!

The May De Ville Backpapers Hostel: una soluzione adatta a chi cerca il perfetto rapporto qualità-prezzo. 5 euro per un letto, 10 per una stanza privata, è in pieno centro storico di Hanoi e offre grande pulizia e comfort. Wi-Fi e colazione a buffet gratuiti.

Hanoi Backpackers hostel: fondato nel 2004 da Michael e Max, due australiani folgorati da Hanoi, si trova in una strada tranquilla a 50 metri dalla cattedrale St Joseph in centro e a 3 minuti dal lago Hoan Kiem. Posizionato perfettamente per visitare il quartiere vecchio, è considerato l’ostello più ‘internazionale’ di Hanoi per strutture e servizi offerti: free internet, pick up all’aeroporto su richiesta, lenzuola e asciugamani garantiti, lavanderia, bar e spazio informazioni turistiche. Atmosfera divertente, non offre stanze private ma solo posti letto in dormitorio a poco più di 7 euro.

Goldens sun Palace Hotel: cambiamo decisamente registro e passiamo a chi non vuole privarsi di nessuna comodità. Uno degli hotel più lussuosi e apprezzati della città, il Golden Sun Palace si trova in pieno centro di Hanoi a pochi minuti dal Lago Hoan Kiem. Stanze attrezzate di ogni comfort (minibar, televisione schermo piatto, servizio in camera) e arredate in stile coloniale. Offre anche camera speciali in formato ‘Luna di Miele’ e i prezzi sono tutt’altro che proibitivi in un’ottica ‘occidentale’: 50 euro a notte per una stanza.

» Cerchi un volo economico per Hanoi? Consulta le offerte su Skyscanner.

Essence Hanoi Hotel: per finire facciamo un salto in uno degli hotel più costosi della città, per chi vuole provare un’esperienza da star hoolywoodiana. L’Essence Hanoi ha tutto ciò che vi può venire in mente, dal noleggio biciclette, auto alla tv satellitare a stanze eleganti ma con uno stile molto vietnamita. Dotato anche di un ristorante interno che fa sia cucina locale che internazionale, si trova a dieci minuti a piedi dal Teatro dell’Opera. Tutto perfetto, escluso il prezzo: quasi 400 euro a notte. Volevate l’esperienza da divi?

Hanoi è una città grande ma si può girare a piedi o in bici -motorino solo per i più spericolati-, perdendosi nelle sue viuzze e fermandosi nei suoi locali tipici. Per la sera la scelta dei ristoranti è infinita e ormai si trovano anche ottimi ristoranti internazionali: vi consigliamo però di resistere il più possibile a piatti che mangiate usualmente e di lanciarvi in modo ardimentoso sulle zuppe locali senza risparmiarvi. Chiedete ai locali di indicarvi i migliori posti per mangiare vietnamita che sono di solito  quelli senza insegna a cui non dareste una delle vecchie lire. Il cibo di strada è un’esperienza da provare in una città come Hanoi considerata una capitale gastronomica. E se volete gustare il meglio della cucina tipica, ma siete intimoriti dal cibo di strada, optate per il Quan An Ngon al 18 di Phan Boi Chau.

La nightlife di Hanoi è tutt’altro che spenta, offre dai semplici bar dove stare seduti agli angoli delle strade a parlare bevendo birra locale (molto light) a locali in cui musica e aria condizionata vi fanno drizzare i peli: se quest’ultime sono cose che trovate anche nella discoteca della vostra città, i bar all’aperto sono posti super, dove incontrare personaggi giramondo e andare avanti a bere birra senza sosta spendendo niente, una birra costa infatti sui 30 centesimi. Come trovare questi posticini, veri e propri tesori per conoscere meglio lo spirito locale? Chiedete di ‘Bia Hoi’… Nel frattempo un paio di dritte: le zone più vivaci sono P Tha Hien, P Xuan Dieu e Ngo Bao Khanh.

Così ci fermiamo ad Hanoi tre giorni, tra la fatica procurata dal caldo e le serate di grandissimo divertimento. Dopo l’ultima lunga nottata, partimao in bus alla volta di Halong Bay.

Il viaggio in Indocina continua… Ad Halong Bay, uno tra i luoghi più suggestivi del Vietnam »