Il mercatino di Natale e altre cose da fare a Bolzano

Bolzano

Bolzano, mercatino di NataleBolzano è il capoluogo dell’omonima provincia autonoma in Trentino-Alto Adige. E’ città di confine multiculturale, con abitanti di lingua italiana e tedesca, oltre a una minoranza ladina.

Uno dei periodi migliori per vistarla è tra fine novembre e le vacanze natalizie, quando la città ospita il mercatino di Natale più grande d’Italia. La manifestazione si tiene in piazza Walther, nel cuore della città medievale. All’interno di tipiche casette, sono in vendita decorazioni natalizie, giochi in legno, specialità gastronomiche e molto altro. Al mercatino si accompagna una serie di eventi collaterali: musica dal vivo, un presepe vivente, la possibilità di ammirare gli artigiani al lavoro e visite guidate. L’edizione 2012 si terrà dal 29 novembre al 23 dicembre e sarà dedicata in ai bambini, con animazioni, giochi, letture e attività manuali. Non dimenticate di assaggiare lo zelten, il dolce natalizio tipico di Bolzano!

Passeggiando per Bolzano, immersi nella caratteristica atmosfera mitteleuropea e circondati da uno splendido paesaggio alpino, si possono ammirare strade e piazze di interesse storico. Tra i monumenti più significativi vi sono, nella piazza centrale, la statua di Walther von der Vogelweide, poeta e cantastorie medievale, e diverse chiese risalenti a epoca medievale, a partire dal duomo gotico intitolato a Santa Maria Assunta. Bolzano è anche famosa per ospitare uno straordinario reperto archeologico, la mummia di Ötzi, un uomo vissuto circa 5300 anni fa, durante l’età del rame. In occasione dei vent’anni dal ritrovamento, il Museo Archeologico ha organizzato una mostra temporanea (che durerà fino al 13/01/2013) su quattro piani.

BolzanoBolzano è città d’arte e cultura ma anche ricca di aree verdi, percorsi ciclabili, campi sportivi e parchi giochi per bambini. Molto piacevole è camminare lungo il torrente Talvera oppure fino a Castel Flavon e Virgolo, zona abitata fin da tempi preistorici dove si trovano la chiesa romanica di San Vigilio e quella barocca del Calvario.

I dintorni offrono tante altre possibilità per fare escursioni, che possono essere coniugate anche alla visita di castelli nei dintorni. Infatti quella di Bolzano è la zona con la più alta densità di castelli in Europa. Esiste anche un itinerario che ripercorre le orme dell’artista rinascimentale Albrecht Dürer durante il suo viaggio in Italia. Una moderna funivia collega il centro cittadino con il Renon, zona famosa per le cosiddette piramidi di roccia, formazioni caratteristiche create dall’erosione di rocce moreniche di origine glaciale.

Per quanto riguarda lo sport non si può non citare il Palaonda, lo stadio del ghiaccio che ospita le partite della squadra di hockey di Bolzano, la più titolata in ambito nazionale. Bolzano è inoltre un punto di partenza ideale per una vacanza sulla neve: sette dei dodici comprensori sciistici che costituiscono il Dolomiti Superski, l’insieme di piste più grande del mondo, sono in Alto Adige e l’area di Obereggen si trova ad appena 20 minuti dal capoluogo.

Infine il cibo: tante sono le delizie locali, dalle più note come lo speck, i canederli,  lo strudel e i krapfen, a quelli meno conosciuti come il surfleisch, un insieme di carne speziata, in genere accompagnata da crauti, lo schüttelbrot, un croccante pane di segale, il cervo e il pesce di lago e di torrente. Due indirizzi da segnare e da provare sono l’Osteria Cavallino Bianco nella centrale via Bottai e il Ristorante Hotel Kohlern a Colle di Villa, raggiungibile con la funivia dal centro cittadino.